Come crescere un gerbillo in salute

Guida Guida

Ti piacerebbe allevare un gerbillo? Ecco alcuni consigli da seguire per fare crescere forte e in salute questo simpatico e piccolo roditore. 

Mammifero appartenente all'ordine dei roditori e alla famiglia dei Cricetidae, il gerbillo è un animaletto che sta sempre più conquistando la simpatia delle persone che decidono di sceglierlo come animale domestico per la sua docilità e curiosità.

Originario delle zone aride della Mongolia e del nord della Cina ma anche delle aree sabbiose di Africa, Iran e Turchia, il gerbillo ha un aspetto simpatico ed è molto intelligente, caratteristiche che lo rendono perfetto come animale domestico.

Il gerbillo è un piccolo animale lungo circa 12 centimetri e dotato di una folta coda lunga quanto il suo corpo: di solito il maschio, che è più grande della femmina, può arrivare a pesare 130 grammi.

Una delle prime cose da sapere è che il gerbillo ha bisogno della compagnia dei suoi simili: essendo una animale sociale che vive in gruppo, occorre fornire una compagnia al gerbillo, altrimenti potrebbe soffrire di solitudine, deprimersi e indebolirsi.

La scelta del compagno del gerbillo deve essere fatta in maniera oculata: alcuni soggetti che non si conoscono sono incompatibili, dunque è meglio adottare gerbilli che appartengono a una stessa cucciolata o al limite favorire un incontro graduale degli esemplari.

Se si decide di prendere una coppia di sesso opposto bisogna sapere che i gerbilli si riproducono molto velocemente: una femmina può riprodursi fino all'età di 14 - 20 mesi e arrivare a fare circa 7 figliate nella sua vita.

Tenendo conto che il numero medio dei piccoli è di 4 o 5 per cucciolata, ma un casi estremi anche di 10, bisogna valutare l’opzione della sterilizzazione o in alternativa scegliere di far convivere gerbilli dello stesso sesso.

Va poi curato molto attentamente l’ambiente in cui far vivere il gerbillo: va preferita una gabbia sufficientemente ampia e sicura piuttosto che un terrario.

La gabbia va pulita periodicamente e arredata con rami su cui il gerbillo può arrampicarsi, una tana in cui può riposarsi e l’abbeveratorio per l'acqua.

L’alimentazione del gerbillo consiste in una miscela di semi, grani e pane asciutto, arricchita ogni tanto con mele, banane, carote e cetrioli.

foto © svetlanistaya - Fotolia.com

Quanto vive il gerbillo?

Purtroppo l’aspettativa di vita media di un gerbillo non è elevatissima perché è di appena 3 anni, con picchi massimi di circa 5 anni: seguendo delle regole base però è possibile farlo vivere in salute e serenamente per diverso tempo.
 

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Animali e cuccioli
SEGUICI