Come proteggere l’Albero di Natale dagli assalti del gatto

Guida Guida

Ecco qualche consiglio per salvaguardare le decorazioni natalizie e realizzare un albero di Natale a prova di gatto. 

Chiunque abbia un gatto sa quanto è difficile preparare l’albero di Natale: i mici amano intrufolarsi nell’albero di Natale e giocare con palline, festoni e lucine ma un comportamento del genere, oltre a vanificare ore di lavoro, può essere pericoloso anche per loro.

Gli aghi dell’albero, soprattutto se naturale, possono ferire agli occhi i nostri amici a quattro zampe oppure bucargli la pelle e, nel caso venissero inghiottiti, addirittura danneggiare l’intestino o procurare un’intossicazione.

Meglio optare dunque per un albero artificiale, i cui aghi siano appositamente progettati per non fare del male, altrimenti se si vuole a tutti i costi un albero naturale, conviene scuotere l’albero ogni giorno per far cadere gli aghi morti che vanno subito raccolti.

Dato che i gatti amano arrampicarsi sull’albero conviene che questo sia realizzato in una struttura leggera, che sia di dimensioni contenute e abbia una base ben salda: in questo modo se l’albero dovesse cadere, non rischierebbe di schiacciare il micio.

Per limitare al massimo delle cadute improvvise, si dovrebbe posizionare l’albero in un angolo protetto da due pareti, lontano da mobili, armadi e poltrone che il gatto non potrà usare come trampolino di lancio per balzare in cima all’albero.

Prima di addobbare l’albero è bene aspettare qualche giorno in modo che il gatto prenda confidenza con la nuova presenza

E’ consigliabile scegliere decorazioni in plastica che, nel caso di caduta, non rischierebbero di rompersi ed evitare nastri argentati o dorati che, se ingoiati, potrebbero soffocare il micio. Da evitare anche la neve artificiale, perché tossica, le palline di vetro e gli addobbi troppo brillanti e luccicanti.

Per dissuadere il micio dall’avvicinarsi all’albero puoi spruzzare sugli aghi e sui rami dell’essenza alla citronella oppure una miscela di pepe di cayenna e acqua: entrambi gli odori sono detestati dai felini come l’odore dell’aceto di mele e delle bucce d’arancia.

Foto Credit © tibanna79 - Fotolia.com

Se sgranocchia le luci

Le luci e i cavi sono pericolosi per i mici: evita di farli penzolare,  fermando le parti in eccesso con del nastro, e spegni le luci se non sei presente.

 

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Animali e cuccioli
SEGUICI