Come misurare la temperatura a cani e gatti

Guida Guida

Quando cani e gatti si ammalano, uno dei primi sintomi è la febbre. Ma come capire se il nostro amico ce l’ha? Anche per Fido e Micio serve il termometro! Ecco come usarlo.

Quando si ammalano, cani e gatti sono proprio come noi: uno dei primi sintomi è la febbre.

Anche loro infatti possono soffrire delle comuni malattie da raffreddamento della stagione fredda, raffreddore e influenza, che danno tipicamente un rialzo termico e che spesso siamo proprio noi proprietari a passargli.

Un termometro anche per loro

Ma come facciamo a capire se il nostro amico ha la febbre? La loro temperatura normale è decisamente più alta della nostra. Nei cani e nei gatti adulti la temperatura corporea basale è, infatti, di circa 38-38,2°C, mentre nei cuccioli è anche più alta (circa 38,5-38,8°C).

Servono per forza un termometro e un po’ di astuzia perché il rilievo va effettuato per via rettale e la cosa di solito non è molto gradita dai nostri amici a quattro zampe.

Come misurarla

  1. Procuratevi un termometro prismatico per bambini o uno specifico per animali e tenetelo nella cassetta del pronto soccorso del vostro amico.
  2. Al bisogno, lubrificate il termometro con olio di vaselina, o al limite con olio d'oliva se non ne avete.
  3. Aspettate un momento in cui il cane o il gatto siano tranquilli, quindi sollevate la coda ed infilate il termometro nell'apertura anale avendo l'accortezza di tenerlo leggermente obliquo, in modo che il bulbo sia a contatto con la parete del retto.
  4. Tenetelo in posizione per circa un minuto, estraetelo e leggete la temperatura: se è più alta di quelle indicate, cercate di tenere il vostro animale il più possibile al caldo e lontano da sbalzi termici o correnti d’aria. Per i cani sarà opportuno limitare le uscite allo stretto indispensabile e tenerli coperti.

termometro_cane

Mantenere la calma

Nella maggior parte dei casi si tratta di banali malesseri che si risolvono da sé in pochi giorni senza bisogno dell'intervento veterinario.

Ma se i sintomi persistono o si aggravano, e il vostro cane o gatto sembrano molto sofferenti, non esitate a contattare il veterinario.

Tutto sempre senza farsi prendere dal panico che agiterebbe ancora di più l'animale e toglierebbe a noi la lucidità per fare la cosa giusta.

Alla fine della misurazione ripulite il termometro con un panno imbevuto di alcol e riponetelo nella cassetta per il prossimo utilizzo.

photo credit: Magic Madzik via photopin

Quando misurarla

La temperatura va misurata preferibilmente al mattino o alla sera, lontano dai pasti e non immediatamente dopo una corsa o una passeggiata, tenendo conto che al mattino di solito è più bassa che non alla sera.

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Animali e cuccioli
SEGUICI