E' possibile che gattini di una stessa cucciolata abbiano padri diversi?

Domande Domande & Risposte

E' possibile che gattini di una stessa cucciolata abbiano padri diversi?

Proprio come accade nelle femmine di cane, anche le gatte possono generare cuccioli di padri diversi perché, durante la fase fertile, la gatta può accoppiarsi con più maschi e rimanere quindi incinta di partner differenti.

L'annidamento degli ovuli fecondati avviene uno o due giorni dopo l'accoppiamento e i gatti nati in uno stesso parto possono essere figli di padri differenti.

Dunque una cucciolata di gatti può avere più padri: si tratta di uno stratagemma messo in atto dalla natura per aumentare il potenziale di sopravvivenza dei cuccioli.

La gravidanza nelle gatte dura circa nove settimane ma durante la prima metà di questo periodo, la femmina non mostra particolari segni distintivi.

Verso la quarta o la quinta settimana il veterinario può sentire dei gonfiori nell’addome riuscendo così a individuare i feti che stanno crescendo: a partire da questo momento il ventre della gatta inizia a gonfiarsi e la gravidanza è del tutto evidente.

I gatti raggiungono in media la maturità sessuale verso i sei mesi di età ma alcune razze orientali si sviluppano molto prima.

Durante la prima fase della gravidanza, che può durare dai 57 ai 70 giorni, può capitare che la gatta mangi di meno a causa delle nausee, ma già dalla terza settimana tornerà a mangiare di nuovo recuperando e mettendo su peso.

Circa una settimana prima del parto la gatta inizia ad essere irrequieta e ad andare alla ricerca di un luogo caldo e tranquillo da trasformare in un nido per i suoi cuccioli.

Circa due giorni prima del travaglio la gatta smette di mangiare e si prepara al parto: il primo gattino dovrebbe nascere circa un'ora dopo l'inizio del travaglio e di seguito gli altri micetti dovrebbero nascere uno ogni 15 o 20 minuti, finché non nascerà l'ultimo cucciolo.

Concluso il parto, la gatta inizierà a pulire i cuccioli leccandoli e mangiando la placenta che è ricca di elementi nutritivi. I gattini dovranno stare con la madri per almeno otto settimane in modo da essere correttamente svezzati.

foto © sery - Fotolia.com

CHIEDI A DEABYDAY
La riposta non ti soddisfa? Chiedi nuovamente a DeAbyDay
Chiedi
Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Animali e cuccioli
SEGUICI