Come sfruttare l'Erba cipollina in cucina e non solo

Guida Guida

L'erba cipollina è profumata e ottima per decorare: scopri tutte le proprietà benefiche da sfruttare in cucina durante tutto l'anno.

L'erba cipollina è una pianta aromatica che, nonostante il nome, fa parte della grande famiglia dell'aglio. Dunque, oltre a trovare un grandissimo utilizzo in cucina per insaporire e aromatizzare, possiede anche molte delle proprietà benefiche dell'aglio.

  • L'erba cipollina infatti ha proprietà antisettiche, digestive, depurative e toniche

Il suo aspetto è inconfondibile. Ha la forma di un piccolo arbusto molto fitto, con foglie filiformi che crescono in altezza e bellissimi fiori sui toni del rosa.

L'erba cipollina si utilizza preferibilmente fresca, ma si può anche essiccare o congelare, per sfruttarla tutto l'anno

Componenti:

L'erba cipollina è ricca di sali minerali, vitamine A, B , vitamina C e vitamina PP, flavonoidi e acido glicolico.

In cucina:

Il suo aroma ricorda la cipolla ma il suo sapore è delicato, leggermente piccante e viene utilizzata per insaporire

  • insalate
  • verdure
  • ricette di patate
  • pesce
  • uova
  • frittate
  • formaggi
  • olii aromatici

Il suo aroma viene sfruttato nella preparazione di molte salse così come per decorare i piatti, sia tritata che in fili.

  • Per la decorazione dei piatti sono molto indicati anche i suoi fiori freschi che sono commestibili

Altri utilizzi:

Grazie alle sue proprietà l'Erba cipollina viene utilizzata in casa e in erboristeria, anche per uso curativo o come medicamento in particolare per:

  • la cura dell'acne e delle infezioni batteriche
  • alleviare le punture di insetti
  • come digestivo
  • per le proprietà diuretiche
  • come antisettico
  • come antiossidante (in associazione ad altre erbe)

A seconda del disturbo, si utilizza il decotto, le foglie fresche o l'estratto secco.

Come coltivarla e conservarla:

L'erba cipollina si coltiva facilmente anche in casa, perchè cresce bene sia in pieno sole che in ombra. E' una pianta perenne che va a riposo durante l'inverno, seccandosi completamente e torna a crescere all'inizio della primavera, diventando rigogliosa fino all'autunno.

I getti si raccolgono man mano che la pianta cresce, secondo quello che ci serve di consumare. E' una pianta che ha bisogno di un ambiente umido e di essere annaffiata abbondantemente. Le foglie fresche si utilizzano direttamente insieme anche ai fiori.

Per conservarla

  • Si raccolgono le foglie, si staccano una ad una e si lavano sotto il getto dell'acqua. Si distribuiscono su un panno pulito ad asciugare all'aria e si lasciano poi seccare al buio. Una volta seccate le foglie si possono tritare e conservare in un barattolo di vetro, chiuso.
  • Il modo migliore per conservare l'aroma dell'erba cipollina è congelarla. Seguite lo stesso procedimento poi mettete tutte le foglie in un cestello e passatelo a vapore per 2 minuti. Fate dei mazzetti e chiudeteli nella carta d'alluminio, secondo la quantità di utilizzo. Infilate in una busta di plastica per il gelo e mettete nel congelatore (o nel freezer). Quando vi occorre non serve scongelarla.
  • Se volete conservare per qualche giorno i fili di erba cipollina acquistata al mercato o tagliati dalla pianta, avvolgeteli in uno scottex inumidito e teneteli in frigo, chiusi in un contenitore.

L'erba cipollina viene utilizzata anche per aromatizzare condimenti a base di olio o di aceto.

>>>LEGGI ANCHE: 

photo credit: chefranden via photo pin cc

Rimedi contro la stipsi

Preparate un infuso con una manciata di erba cipollina in acqua bollente e bevete alla sera prima di andare a letto

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Cucina e ricette
SEGUICI