Come proteggere la salute con i carciofi: proprietà nutrizionali e benefici

Guida Guida

 I carciofi nascondono interessanti proprietà nutrizionali. Scopri i loro benefici!

C'è chi adora il loro sapore e chi invece non lo apprezza, ma non c'è dubbio: i carciofi sono tra le verdure più saporite della primavera. Includerli nell'alimentazione non fa però bene solo al palato di chi li ama; infatti questi ortaggi sono noti per le loro proprietà medicinali sin dall'antichità.

Il carciofo è povero di calorie, ma ricco di fibre alleate del benessere intestinale e della salute cardiovascolare

Le sue proprietà nutrizionali non finiscono però qui. All'interno dei carciofi sono infatti presenti anche diverse vitamine e minerali; in particolare, in 100 grammi di questi ortaggi, crudi, si trovano circa:

  • 13 UI (unità internazionali) di vitamina A
  • 72 µg di tiamina (vitamina B1)
  • 66 µg di riboflavina (vitamina B2)
  • 1 mg di niacina (vitamina B3)
  • 338 µg di acido pantotenico (vitamina B5)
  • 116 µg di piridossina (vitamina B6)
  • 68 µg di folati (vitamina B9)
  • 11,7 mg di vitamina C
  • 0,19 mg di vitamina E
  • 14,8 µg di vitamina K
  • 370 mg di potassio
  • 90 mg di fosforo
  • 60 mg di magnesio
  • 44 mg di calcio
  • 1,28 mg di ferro
  • 490 µg di zinco
  • 256 µg di manganese
  • 231 µg di rame
  • 0,2 µg di selenio

Insieme a questi micronutrienti i carciofi apportano anche utili composti di origine vegetale, come l'alfa-carotene, la criptoxantina, la luteina e la zeaxantina, la silimarina, l'acido caffeico e l'acido ferulico.

Questi fitonutrienti, insieme alla vitamina C e alla vitamina E, permettono di includere fra i benefici del carciofo l'apporto di una buona dose di sostanze antiossidanti che aiutano a combattere i radicali liberi. Includere questo ortaggio nella propria alimentazione è quindi una buona strategia per prevenire lo stress ossidativo, responsabile dell'invecchiamento cellulare e associato allo sviluppo di diverse malattie, dalle patologie cardiovascolari ai tumori.

A rendere il carciofo un alleato della salute del cuore è anche il suo contenuto in potassio. La presenza di vitamine del gruppo B lo rende invece un amico del buon metabolismo e dello sviluppo. In particolare, l'elevato apporto di folati fa sì che si tratti di un alimento utile per soddisfare i fabbisogni di acido folico durante la gravidanza, quando questa vitamina è importante per prevenire la comparsa di gravi difetti del sistema nervoso.

Infine, l'assunzione di vitamina K, calcio e fosforo aiuta a promuovere la buona salute delle ossa, mentre ferro e rame aiutano a sostenere la produzione di globuli rossi.

I buoni motivi per includere i carciofi nella propria alimentazione non sembrano quindi mancare. Ricorda: acquistarli quando sono di stagione aiuta a limitare i costi, aspetto ben poco trascurabile quando si ha a che fare con ortaggi, come questi, che devono essere puliti accuratamente eliminando molte parti difficili da masticare.

Foto: © Daniel Vincek – Fotolia.com 

>>>LEGGI ANCHE: Come cucinare i carciofi alla giudia

Parenti stretti

Il cardo è un parente stretto del carciofo, ma anziché mangiarne i fiori (come nel caso di quest'ultimo) se ne consumano i gambi. 

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Salute e benessere
SEGUICI