Come evitare le frodi alimentari su Internet

Guida Guida

Le frodi alimentari sono in agguato anche su Internet. Puoi evitarle con il decalogo del Movimento Difesa del Cittadino! 

Internet è sempre più un luogo di acquisti.

Nemmeno i prodotti alimentari sfuggono a questa nuova tendenza: che si tratti di confezioni regalo per occasioni speciali o di un prodotto tipico difficile da trovare nel negozio sotto casa, capita sempre più spesso di comprare del cibo in negozi virtuali.

Come comportarsi per incappare nel rischio di frodi alimentari?

Il Movimento Difesa del Cittadino ha realizzato insieme a Frodialimentari.it un decalogo per aiutare il cittadino ad acquistare cibi sicuri e di qualità anche su Internet

Ricordando che l'articolo 14 del Regolamento 1169 del 2011, in vigore dal 13 dicembre 2014, prevede che tutte le informazioni che devono essere obbligatoriamente riportate in etichetta – ad eccezione della data di scadenza e del termine minimo di conservazione – devono essere riportate anche sul sito Internet prima che venga concluso l'acquisto, il Movimento Difesa del Cittadino elenca 10 consigli per evitare truffe e fare acquisti consapevoli.

  • Leggete “l'etichetta” anche sul Web. Fate attenzione che non siano riportati solo slogan pubblicitari
  • Controllate che l'etichetta sia sempre anche in italiano. Nel caso di prodotti tradizionali non possono mancare i marchi DOP, IGP e STG.
  • Fate attenzione alle foto online. Non devono lasciare dubbi, devono essere di buona qualità e includere il marchio del produttore e la denominazione di vendita
  • Verificate da chi state effettuando l'acquisto. Può trattarsi del produttore o da un intermediario, ma deve sempre essere indicato il protocollo HACCP ed eventuali certificazioni, ad esempio ISO 22000
  • Controllate il rapporto qualità/prezzo. E' un buon indicatore del rischio di contraffazioni: un olio d'oliva troppo economico, ad esempio, dovrebbe insospettirvi.
  • Valutate se l'acquisto è davvero conveniente: quali sono le spese di spedizione? L'Iva è inclusa?
  • Ricordate che avete sempre il diritto di reclamare nel caso in cui riceviate prodotti avariati, scaduti o differenti da quelli che avete ordinato. Appellatevi al difetto di conformità: il venditore è obbligato a sostituire i prodotti o restituire il prezzo che avete corrisposto. Se invece ricevete prodotti non richiesti non avete l'obbligo di pagarli.
  • Per esercitare il diritto di recesso avete 14 giorni di tempo dalla consegna. A stabilirlo è il Codice del Consumo. Attenzione, però, alle eccezioni, come il caso degli alcolici e dei prodotti che rischiano di deteriorarsi. In ogni caso è bene verificare che sul sito del venditore siano riportare le indicazioni sul diritto di recesso.

Pagate solo con una connessione Internet protetta: l'indirizzo deve iniziare con “https” e non con “http” e nella parte in basso a destra della finestra deve essere presente un lucchetto

  • Accertatevi che sia presente un'informativa sulla privacy dettagliata, le finalità e le modalità di trattamento dei dati e la possibilità che vengano tra smessi a terzi, ricordando che il venditore dovrebbe chiedere solo le informazioni necessarie per la transazione e per la consegna dei prodotti.


Foto: @ FotoDB.de - Flickr
Fonte: Movimento Difesa del Cittadino  

Attenzione alla data di scadenza

Quando ricevete un prodotto alimentare acquistato tramite Internet non dimenticate di controllare la data di scadenza prima di riporlo in dispensa! 

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Salute e benessere
SEGUICI