Cellulari e cancro, a rischio cuore e cervello?

Notizia Notizia

L'uso dei cellulari aumenta il rischio di cancro? Scopri gli effetti su cuore e cervello!

Cellulari e cancro, a rischio cuore e cervello?

L'uso dei cellulari può aumentare il rischio di cancro? Il dubbio, vivo ormai da tempo, sembra non essere ancora risolto, ma nuovi studi invitano alla prudenza.

Una ricerca condotta dal governo statunitense ha rilevato un'associazione tra l'uso dei cellulari e il rischio di cancro

Condotta dal National Toxicology Program, la ricerca ha previsto di esporre dei ratti a due diversi tipi di radiofrequenze utilizzate dai telefoni cellulari.

Gli esperimenti hanno previsto che l'esposizione, della durata di 9 ore al giorno, iniziasse prima della nascita e proseguisse fino a un massimo di 2 anni.

Risultati preliminari hanno svelato un aumento del rischio di tumori al cervello e al cuore, ma solo negli animali maschi.

Secondo i dati prodotti dal governo statunitense le radiofrequenze aumenterebbero il rischio di gliomi – tumori che colpiscono le cellule della glia, nel cervello – e di schwannomi del cuore

Come sottolineato dall'American Cancer Society il rischio di cancro in seguito all'esposizione alle radiofrequenze dei cellulari resta comunque basso.

Tuttavia, secondo gli autori del rapporto che ha diffuso i risultati preliminari dello studio ciò non significa che l'aumento del rischio sia da sottovalutare.

Infatti il diffuso uso dei cellulari da parte di utenti di tutte le età fa sì che anche un piccolo aumento del rischio di cancro possa avere ampie implicazioni in termini di salute pubblica.

Inoltre la stessa American Cancer Society sottolinea che “alcuni aspetti di questo studio rendono difficile sapere cosa significhino questo risultati per le persone”, ma che “aggiungono prove all'ipotesi che le radiofrequenze possano potenzialmente avere un impatto sulla salute umana”.

E', quindi, il caso di preoccuparsi?

Gli studi su persone che potrebbero essere state esposte alle radiofrequenze durante il loro lavoro (…) non hanno rilevato un chiaro aumento del rischio di cancro”, spiega l'American Cancer Society, precisando che “anche se alcuni studi hanno svelato un possibile legame, molti altri non lo hanno rilevato”.

In questo quadro, l'International Agency for Research on Cancer (IARC) dell'Organizzazione mondiale della sanità ha deciso di classificare le radiofrequenze nel Gruppo 2B di fattori “potenzialmente cancerogeni per l'uomo”.

Infatti secondo lo IARC le prove che le radiofrequenze possano causare il cancro sono limitate sia nell'uomo che negli animali; per ora, quindi, non è possibile ancora affermare con certezza che l'uso dei cellulari aumenti il rischio di cancro.

Foto © Minerva Studio – Fotolia.com
Fonti: Wall Street Journal; Cold Spring Harbor Laboratory; American Cancer Society 

Il microonde è pericoloso?

Anche i microonde utilizzano le radiofrequenze, ma non sono considerati pericolosi perché le trattengono completamente al loro interno. Attenzione, però: un microonde danneggiato o modificato potrebbe lasciarle parzialmente fuoriuscire. 

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Salute e benessere
SEGUICI