Come sfruttare le proprietà del biancospino per proteggere la salute

Guida Guida

Il biancospino è uno dei rimedi naturali più utilizzati per proteggere la salute. Scopri quali sono le sue proprietà!

Il biancospino è un rimedio naturale utilizzato ormai da tempo per proteggere la salute di cuore e arterie, ma le sue proprietà sembrano spingersi anche oltre. Presente in numerosi rimedi fitoterapici, di questa pianta si utilizzano sia le foglie che fiori e bacche, i cui principi attivi sembrano essere utili anche per contrastare disturbi nervosi e digestivi.

Ecco quali sono le principali proprietà fitoterapiche e gli usi del biancospino

  • Il biancospino migliora la capacità del cuore di pompare il sangue. Non solo, questo rimedio naturale esercita un'azione vasodilatatrice e sembra ridurre la pressione sanguigna grazie alle proantocianidine nascoste al suo interno. Non a caso c'è chi lo utilizza per contrastare l'insufficienza cardiaca e la pressione alta. Tuttavia fra gli usi tradizionali del biancospino c'è anche il trattamento della pressione bassa. Altre problematiche cardiovascolari trattate con rimedi a base di questa pianta sono l'aterosclerosi, le aritmie e i dolori al petto, ma fino ad oggi prove della loro efficacia sono state raccolte solo nel caso dell'insufficienza cardiaca.

  • Le bacche del biancospino sembrerebbero contenere anche sostanze in grado di abbassare il colesterolo. L'effetto di questi principi attivi sembra essere basata su un aumento della produzione di bile, sulla riduzione di quella di colesterolo e sull'aumento dei recettori per le LDL, particelle più note con il nome di colesterolo “cattivo”. Non solo, il biancospino sembra aiutare anche ad agire sui trigliceridi alti, diminuendoli, nonché sull'accumulo dei grassi nel fegato
  • I principi attivi del biancospino sembrano svolgere anche un'azione antiossidante
  • Il biancospino favorisce la trasmissione dell'impulso nervoso. Viene utilizzato come sedativo e per contrastare l'ansia
  • Per quanto riguarda l'apparato digerente, questo rimedio naturale è spesso utilizzato per trattare indigestioni, mal di stomaco, diarrea, infezioni intestinali e parassitosi da verme solitario.
  • A volte viene utilizzato per favorire la guarigione di foruncoli, ferite e ulcere, per contrastare i dolori mestruali e per favorire la minzione


Foto Credit: © Светлана Ильева - Fotolia.com
Fonte: WebMD

L'importanza del consiglio del medico

 Quando ci si affida a rimedi naturali è sempre bene chiedere consiglio al proprio medico. Non è infatti da escludere la possibilità che i loro principi attivi possano essere controindicati in alcune situazioni o interagire con alcuni farmaci. 

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Salute e benessere
SEGUICI