No al conteggio delle calorie, per dimagrire ci vuole la dieta mediterranea

Guida Guida

Imparare a mangiare secondo i principi della dieta mediterranea aiuta a proteggere la salute, ma non solo. Scopri come utilizzarla per dimagrire!

La dieta mediterranea non è solo tradizione, ma anche sinonimo di salute.

Oltre a proteggere cuore e arterie, può essere anche un valido aiuto per perdere peso.

A sottolinearlo sono gli autori di un articolo apparso sul Postgraduate Medical Journal, secondo cui ci sono pochi dubbi:

quando si vuole dimagrire è meglio imparare sane abitudini alimentari piuttosto che passare le giornate a contare le calorie introdotte con il cibo

In questo modo secondo gli esperti si riuscirebbe a fronteggiare efficacemente una delle epidemie più diffuse nelle società occidentali, l'obesità.

Purtroppo oggi le scelte alimentari sono spesso automatiche e poco consapevoli.

Eppure non mancano gli ammonimenti sull'importanza di uno stile di vita corretto non solo per evitare di accumulare chili di troppo, ma anche per proteggere la salute cardiovascolare e tenere il più possibile alla larga il diabete di tipo 2 e diverse forme tumorali.

Secondo gli autori di questo articolo “concentrarsi su una buona nutrizione piuttosto che sul conteggio delle calorie non migliora solo la salute metabolica nel breve termine, ma può anche promuovere una perdita di peso prolungata”.

Per di più secondo gli esperti “anche se una perdita graduale di peso e l'attività fisica hanno dei meriti, il miglioramento dell'alimentazione è un approccio molto più efficace al miglioramento della salute sua nel breve che nel lungo termine”.

La scelta migliore sarebbe aumentare il consumo di cibi salutari riducendo, allo stesso tempo, quello dei grassi trans e degli zuccheri aggiunti

  • L'assunzione abbondante dei grassi trans nei cibi da fast food può far aumentare rapidamente il livelli di proteina C-reattiva. Nell'arco di poche settimane anche i livelli di altri marcatori dell'infiammazione possono aumentare significativamente
  • Ridurre il consumo di bevande zuccherate ha un effetto significativo in termini di riduzione del rischio di diventare obesi

Ma c'è di più:

  • Una dieta a basso contenuto di grassi che segua i principi dell'alimentazione mediterranea con l'aggiunta di un po' di olio d'oliva o di noci può ridurre del 30% in soli 3 mesi il rischio di gravi eventi cardiovascolari
  • Passare alla dieta mediterranea dopo un infarto riduce la mortalità quasi 3 volte più che assumere i farmaci più utilizzati per abbassare il colesterolo, le statine

I cibi preferiti dovrebbero essere quelli ricchi di acido alfa-linoleico, di polifenoli e di omega 3. Largo, quindi, a frutta fresca e frutta secca, verdure, olio d'oliva e pesce grasso.

E per quanto riguarda i carboidrati? Meglio evitare quelli provenienti da fonti raffinate, scegliendo preferibilmente i cereali nella loro versione integrale.

Foto © BigDreamStudio - Fotolia.com
Fonte: Postgraduate Medical Journal 

Un aiuto contro il diabete

Un'alimentazione corretta dal punto di vista nutrizionale è particolarmente importante per chi ha già dei problemi di salute. Nel caso di chi soffre di diabete aiuta ad esempio a ridurre il rischio di complicazioni microvascolari. 

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Salute e benessere
SEGUICI