Come creare la pasta madre: il lievito naturale fatto in casa

Guida Guida

Come creare e utilizzare la pasta madre per fare un pane 100% naturale, senza lieviti chimici.

Esiste un modo per avere ogni giorno pane fresco e genuino? Sì, è il pane fatto in casa con lievito madre, il più naturale dei lieviti.

Vi descriviamo la procedura per ottenere e conservare il lievito madre: per produrre in casa ogni settimana il pane, la pizza, la focaccia, i dolci usando solo ingredienti scelti da noi, il più possibile naturali.

Il lievito madre, o pasta madre, assomiglia ad una pastella di farina e acqua ed ha un caratteristico odore acidulo, a causa della fermentazione. Per  ottenere il lievito madre abbiamo due possibilità: farcene regalare circa 10 g da un amico che ha già iniziato la produzione, oppure acquistarlo da un panettiere bio che lo utilizza.

Ma come si fa produrre la pasta madre a casa nostra?

Possiamo produrre il nostro lievito madre in casa, miscelando i seguenti ingredienti:

Impastare in una ciotola quanto basta per amalgamare la farina e l'acqua, poi coprire con un telo pulito e mettere in frigo o conservare a temperatura ambiente in un barattolo ermetico, ma non al caldo,  per 24 ore.

Trascorse 24/48 ore riprendere l'impasto che dovrà aver doppiato all'incirca il suo volume. Eliminare la parte esterna indurita, pesarlo e reimpastarlo in una ciotola aggiungendo lo stesso peso di farina e metà del peso di acqua.

Mettere di nuovo nella ciotola o nel barattolo ermetico e lasciare riposare allo stesso modo per 48 ore.
Trascorso il tempo ripetere nuovamente l'operazione aggiungendo il peso della madre in farina e metà del peso in acqua.
Alla fine del 6° giorno avremo il lievito madre naturale che conserveremo in frigo e rinfrescheremo ogni 3 giorni circa per mantenerlo sempre vivo.

In questo modo avremo rimosso il problema del packaging e dell'acquisto del pane: infatti il pane fatto con lievito madre si conserva molto bene, più a lungo dell'altro pane, in un sacchetto, addirittura dopo una settimana è ancora morbido e fragrante.

La pasta madre va conservata in frigorifero in un contenitore di vetro con coperchio: prima del rinfresco lasciamo il barattolo fuori dal frigorifero per una mezzora e aspettiamo altrettanto prima di rimetterlo in frigo subito dopo.

Il pane preparato con lievito madre si conserva molto bene e più a lungo: conserviamolo in un sacchetto e anche dopo una settimana avremo ancora una pagnotta morbida e fragrante.

>>>LEGGI ANCHE: 

Per velocizzare la preparazione

Per velocizzare la preparazione del lievito madre il 1° giorno potete unire all'impasto 10 g di lievito di birra sciolto nell'acqua.

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Ecologia e ambiente
SEGUICI