Malattie esantematiche del bambino: il morbillo

Video Video
I consigli del pediatra sulla cura del morbillo: guida alle cause, sintomi e incubazione di una tra le più diffuse malattie esantematiche del bambino.

A domanda... risposta

Che cos'è il morbillo?
Il morbillo è una malattia esantematica sostenuta da un virus che oggi fortunatamente vediamo molto raramente. Esistono dei casi di importazione perché la maggior parte dei bambini è vaccinata contro il morbillo

Qual è il decorso della malattia?
Dopo un periodo di incubazione che generalmente dura 10 giorni, compare una febbre abbastanza elevata (38,5°- 39°) accompagnata dai segni cosiddetti mucositi, cioè il bambino ha raffreddore, congiuntivite, una tosse stizzosa abbastanza insistente e disturbante per il bambino.
Dopo 3-4 giorni di questa sintomatologia compare un esantema a distribuzione cranio-caudale che di solito inizia in volto, in modo particolare dietro le orecchie e poi si distribuisce sul resto del corpo. L'esantema sono macule papule, ovvero macchie di un rosso abbastanza intenso che tendono a diventare confluenti tanto che il bambino assume un aspetto quasi completamente rossastro.
Quando compare l'esantema la febbre tende a durare ancora 1-2 giorni dopodiché scompare come le mucositi e in pochi giorni l'esantema si risolve.

Cosa fare in caso di morbillo?
In caso di morbillo è necessario trattenere il bimbo in casa, isolandolo nel proprio ambiente.
Utilizzare gli antipiretici, soprattutto il paracetamolo in età pediatrica, e non servono altri particolari provvedimenti.

Possono esserci delle complicanze?
È una malattia che può debilitare abbastanza il sistema immunitario e favorire le complicanze che possono essere virali, cioè legate allo stesso virus del morbillo, oppure anche complicanze batteriche e possono riguardare i polmoni, l'orecchio o il sistema nervoso centrale.

È necessario vaccinarsi contro il morbillo?
L'esantema del morbillo è intenso, diffuso e confluente, però disturba poco il bambino. È una malattia non particolarmente grave che però può diventarlo. La vaccinazione ha contribuito molto a controllare la malattia e le sue complicanze.

Morbillo in gravidanza?
Il morbillo in gravidanza non è un'infezione particolarmente importante e grave. Non sono segnalate situazioni di tipo malformativo legate alla malattia.
Essendo una malattia comunque debilitante dal punto di vista immunitario potrebbe favorire in gravidanza delle complicanze e queste complicanze potrebbero a loro volta essere dannose nel periodo del concepimento e possono portare a parti prematuri.

CREDITS

Autore
Gaia Melotti

Producer
Gaia Melotti

Regia
Claudio Lucca

Operatori
Claudio Lucca
Valeria Spera

Montaggio
Valeria Spera

In redazione
Alessandra Krengli

Esperto
Prof. Gian Vincenzo Zuccotti, Direttore Clinica Pediatrica Ospedale Luigi Sacco, Milano

Si ringraziano
I bambini della classe 5a A
Scuola Primaria G. Bertacchi
via Pindemonte, 2
21052 Busto Arsizio (VA)

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Genitori e bambini
SEGUICI