Bambini e sport: come imparare a sciare giocando

Video Video
Scopriamo come avviene l'insegnamento dello sci da discesa, lo sport invernale più diffuso che potenzia l'equilibrio attraverso il gioco

A domanda... Risposta!

Come avviene l’approccio allo sci per i bambini?
Lo sci è un bellissimo sport, i bimbi si approcciano a questo mondo verso i 4 anni e mezzo. Rispetto al passato è molto più facile imparare perché la scuola di sci si è specializzata, i campi scuola sono molto più attrezzati, la preparazione delle piste è molto migliorata e anche i maestri di sci, la Scuola Italiana Sci, ha adottato un sistema di insegnamento rivolto soprattutto ai bambini dove giocando si divertono e imparano gli elementi essenziali dell’equilibrio che poi sono quelli fondamentali nell’evoluzione tecnica. In questo modo ogni bambino può raggiungere una coscienza del proprio corpo mentre si muove e quindi in fase evoluta è in grado di scendere qualsiasi pista controllando la velocità e soprattutto deformando lo sci e facendo delle traiettorie precise su qualsiasi tipo di neve e pendio.

Che attrezzatura serve?
Per poter sciare è consigliabile un’attrezzatura adeguata e quindi parliamo di sci e bastoncini dell’altezza adeguata, gli scarponi da sci ovviamente in riferimento al numero di piede, il casco per proteggere la testa che tra l’altro è obbligatorio fino a 14 anni, gli occhiali o la maschera che serve appunto per proteggersi dai raggi solari. Il consiglio è di vestirsi a strati in modo da adattarsi alle condizioni climatiche che troviamo in pista.

Com’è strutturato un corso di sci per bambini?
Il corso viene adattato in base al livello di partenza. Un principiante inizia ad approcciarsi alla neve in un campo scuola, quindi in una zona pianeggiante, prima solamente con gli scarponi, poi solamente con uno sci poi con tutti e due e poi piano piano inizierà a scendere questo lieve pendio prima a spazzaneve sulla massima pendenza, aprendo tutte e due le code in modo da controllare la velocità e fermarsi, poi lo stesso pendio lo dovrà scendere spostandosi verso destra e verso sinistra cambiando quindi direzione ma sempre nel pieno controllo della velocità. Se l’allievo non è un principiante l’obiettivo è quello di farlo scendere sul pendio tenendo gli sci paralleli.
Durante il corso l’allievo oltre all’aspetto tecnico impara anche a come non farsi male e soprattutto come non far male agli altri.
Chiunque può imparare a sciare in piena autonomia, il consiglio però è quello di affidarsi a una persona qualificata che sicuramente potrà trasmettere i concetti tecnici e i comportamenti da tenere in pista. 

CREDITS

Autore
Claudio Lucca

Regia
Maurizio Poletti

Montaggio
Maurizio Poletti

Esperto
Maurizio Tasin Dir. Scuola Sci Fai della Paganella

Si ringrazia
Comprensorio sciistico Dolomiti Paganella

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Genitori e bambini
SEGUICI