Yoga e arrampicata: le posizioni che aiutano

Guida Guida

Arrampicare è uno sport a stretto contatto con la natura e con se stessi: provate a unire la pratica yoga per migliorare equilibrio e consapevolezza.  

La fusione tra yoga e arrampicata è un connubio perfetto tra fatica fisica e interiorità. Arrampicare infatti è una sfida con se stessi, un percorso "a tu per tu", un po' come lo yoga che si incentra sull'interiorità, sulla mente, sul controllo del respiro.
 

Arrampicare è una sorta di meditazione "in movimento", durante la quale si ascolta il proprio corpo e si entra in contatto con la parte più profonda di sè.
 

Praticare yoga insieme all'arrampicata migliora la preparazione fisica, regalando più equilibrio e scioltezza nei movimenti. Inoltre, praticando yoga si cura la posizione -  per evitare la classica posizione ingobbita -  e ci si concentra sulla coordinazione movimento-respiro.

Vi proponiamo ora qualche posizione yoga che potete praticare prima di arrampicare o anche durante la vostra sessione outdoor di arrampicata.

Iniziate con una serie di saluti al sole, per riscaldare e potenziare i muscoli. Proseguite con posizioni che aiutano l'equilibrio come Trikonasana  e  Ardha Chandrasana.
 

  • Eseguite le posizioni a occhi chiusi per migliorare la percezione del corpo.
  • Usate, se riuscite, una sola parte del piede, come succede scalando.


Per migliorare la consapevolezza degli arti esercitatevi con le posizioni di piegamento, come il cane a testa in giù.

Per favorire la percezione del corpo su tutti e quattro gli arti potete provare anche la posizione dell'asse.
 

  • Nell'arrampicata dovete usare bene i piedi per non caricare eccessivamente le braccia e correre il rischio di staccarsi dalla parete.
  • Eseguite le posizioni spostando il peso da un piede all'altro, per migliorare la consapevolezza.

Per evitare e correggere la postura ingobbita di chi arrampica potete esercitarvi con alcune asana che contrastano la chiusura delle spalle. Ad esempio la posizione dell'angolo laterale o la posizione del ponte.

Infine, per creare spazio nel bacino e riuscire a spostare il peso da un piede all'altro sono utili due posizioni: la posizione del loto e Supta Padangustasana.

Pronte per arrampicarvi? Leggete anche il post sul Cross training per arrampicata e guardate i video pratici per imparare ad arrampicarvi in sicurezza.

FOTO © Stasique - Fotolia.com

Lo sapevate? Molti percorsi di arrampicata hanno nomi legati allo yoga, come "Risveglio di Kundalini"in Val di Mello (Lombardia) o Mandala in California.

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Sport e fitness
SEGUICI