Le malattie tipiche del furetto: sintomi e cura

Guida Guida

Hai intenzione di prendere con te un furetto come animale domestico? Informati bene su quali malattie possono colpirlo per riconoscere i sintomi e intervenire in tempo. 

Tra gli animali da compagnia si sta diffondendo sempre più il furetto, un buffo animale appartenente alla famiglia dei Mustelidi. Il furetto è un animale carnivoro che purtroppo non è in grado di vivere autonomamente alla stato selvatico: per farlo vivere a lungo occorre mantenerlo in buona salute, curarlo e alimentarlo correttamente.

Il furetto ha una vita media di circa dieci anni e può essere soggetto ad alcune patologie che è bene sapere individuare per tempo in modo da affrontarle tempestivamente

Una delle malattie più insidiose è il Virus della Malattia Aleutina (ADV), che determina nel furetto una vistosa perdita di peso, febbre, sete intensa, incontinenza urinaria, feci scure, tremori e paralisi posteriore.

Oltre a questa malattia virale causata dal Parvovirus, e che se non curata può portare a morte, il furetto può contrarre anche il cimurro, una patologia letale per cui non esiste terapia ma che può essere scongiurata tramite vaccino.

Il cimurro è causato da un virus che ha un’incubazione di 7-10 giorni e che si manifesta con febbre, astenia, eritema diffuso, croste cutanee, lesioni dermiche, congiuntivite, secrezioni nasali e oculari di muco-purulento, feci contenenti sangue e lesioni cerebrali. Il furetto può anche contrarre la rabbia, un’altra patologia potenzialmente letale e che può essere evitata con una vaccinazione.

Possono colpire il furetto anche i virus dell’influenza che si manifestano con febbre, starnuti, tosse, astenia, vomito e diarrea e le gastroenteriti a seguito di infezioni virali, allergie alimentari ma anche ingestione di corpi estranei.

Oltre alle malattie virali, il furetto può contrarre anche malattie parassitarie a causa di pulci e acari: una delle malattie più diffuse è la Coccidiosi causata da parassiti intestinali che provocano diarrea e disidratazione.

Proprio come i cani anche il furetto può contrarre la Filariosi, una patologia letale che è causata da un parassita chiamato Dirofilaria Immitis: questa malattia trasmessa dalle punture di zanzare infette, si può scongiurare tramite una profilassi adeguata.

Infatti se non adeguatamente trattate, le larve del parassita arrivano al cuore, dove si stabilizzano e crescono causando debolezza muscolare, letargia, anoressia, tosse persistente, versamento pleurico con interessamento cardiaco e infine la morte.

Un’altra patologia che colpisce i furetti è l’anemia aplastica che è dovuta alla presenza eccessiva di estrogeni nel sangue (iperestrogenismo). Questa malattia riguarda gli esemplari femmina non sterilizzate perché il calore non regredisce da solo come accade invece negli altri animali: in pratica i furetti femmina restano in calore fino a quando non vengono sterilizzate o non avviene l'accoppiamento perché l'ovulazione è indotta dal coito.

Da questa breve panormanica sulle malattie del furetto emerge chiaramente come la prevenzione sia la chiave del successo per mantenere in salute il proprio amico peloso: vale dunque la pena sottoporre a controlli veterinari periodici il proprio furetto se si vuole che viva a lungo.

>>> LEGGI ANCHE
Come tenere un furetto in casa
Come pulire le orecchie al furetto
I 5 consigli per accudire un furetto

foto www.cibocanigatti.it

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Animali e cuccioli
SEGUICI