Video guida ecologica: bucato perfetto rispettando l’ambiente

Video Video
Video guida ecologica: bucato perfetto rispettando l’ambiente. Segui i video consigli dell’esperto e scopri come ottenere un bucato perfetto rispettando l’ambiente: dosi dei detersivi, lavatrice giusta, risparmio energia.

A domanda... risposta

Bucato e ambiente: qual è la prima regola da seguire?
Sembrerà strano ma la prima regola per un bucato ecocompatibile è partire... dalla lavatrice. Un elettrodomestico moderno offre infatti una vasta scelta di prestazioni, con importanti vantaggi per la salute oltre che per l'ambiente.

Quali sono questi vantaggi?
Innanzitutto la quantità d'acqua utilizzata è di gran lunga minore rispetto ai vecchi modelli di lavatrici: questo consente un notevole risparmio idrico. Secondariamente, le moderne lavatrici sono dotate di un dispositivo che attiva un secondo risciacquo nel caso in cui sulla biancheria siano ancora presenti tracce di detersivo, dovute per esempio a un eccessiva dose di prodotto, permettendo una maggiore sicurezza per la salute. Se infatti non si utilizza la giusta quantità di prodotto c'è il rischio che rimangano nei tessuti dei residui più o meno consistenti di detersivo. A contatto con la pelle, il detersivo in eccesso può provocare irritazioni o allergie.

A proposito di dosaggio...
Il dosaggio dei detersivi è quindi molto importante e varia in base alle caratteristiche dell'acqua. A seconda della durezza dell'acqua (dolce, media o dura) è necessario dosare il detersivo in modo differente, seguendo le indicazioni riportate sull'etichetta del prodotto. Per conoscere la qualità dell'acqua erogata nella zona in cui si vive è sufficiente chiamare l'acquedotto pubblico.

Quali sono le "regole d'oro" per sprecare meno detersivo, risparmiare energia elettrica e ottenere i migliori risultati di lavaggio?
Le regole fondamentali sono due: dividere il bucato in base ai tessuti, per poter scegliere la temperatura e la dose di detersivo più adatti al lavaggio; pretrattare le macchie prima di mettere i capi in lavatrice.  

Sfatiamo alcuni luoghi comuni...
A volte, in sostituzione dei detersivi, vengono proposte delle soluzioni alternative che promettono lavaggi perfetti grazie a proprietà "miracolose". Non sempre è così. Le prove di laboratorio dimostrano che in alcuni casi il potere detergente di questo oggetti ("gusci di noce" o "palle magiche") è pari o molto simile a quello dell'acqua, ossia nullo.
È quindi importante avere alcune accortezze prima di sperimentare sedicenti soluzioni alternative: per esempio, non basta sciogliere nel bucato due cucchiai di fiocchi di sapone di Marsiglia per avere risultati migliori; questo non perché il sapone di Marsiglia non sia efficace, ma perché la dose è troppo poca rispetto alla quantità d'acqua utilizzata e il prodotto, troppo diluito, perde di efficacia.

Quando si parla di bucato, oltre ai detersivi si pensa anche agli ammorbidenti. Che dire in proposito?
L'ammorbidente funziona perché neutralizza l'alcalinità che si è fissata nei tessuti, diminuisce le cariche elettrostatiche e aggiunge un gradevole profumo alla biancheria.
Ma si può ottenere lo stesso effetto - senza inquinare - sostituendolo con una soluzione di acido citrico. È invece pericoloso sostituire l'ammorbidente con l'aceto, perché l'acido acetico, aggressivo sui metalli, scioglie in modo lento ma costante le parti metalliche della macchina, inquinando l'acqua di risciacquo.

PER SAPERNE DI PIÙ
  • L'acido citrico è una sostanza naturale presente in tutta la frutta, ma soprattutto nei limoni.
    Viene comunemente venduto in polvere e lo si utilizza sempre diluito in acqua. Ne esistono di due tipi: l'acido citrico anidro puro e il monoidrato.
  • Per preparare la soluzione al 15 - 20% con l'anidro puro puoi sciogliere 150 - 200 g di polvere in 1 l d'acqua; se invece utilizzi il monoidrato sciogline 165 - 220 g. Se l'acqua della tua zona è particolarmente dura, utilizza l'acqua distillata.
CREDITS

Autore
Michela Mozzanica

Regia
Michela Mozzanica

Producer
Silvia Pezzulo

Interpreti
Fabrizio Zago                

Operatori
Claudio Lucca
Michela Mozzanica

Montaggio
Michela Mozzanica

Motion graphic designer
Claudio Lucca

Esperto
Dott. Fabrizio Zago, chimico industriale e consulente Ecolabel, esperto tecnico UEAPME (Unione Europea Artigiani Piccole Medie Imprese), volontario del PNUD (Programma della Nazioni Unite per lo Sviluppo)

In redazione
Alessandra Krengli

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Ecologia e ambiente
SEGUICI