Video guida ecologica: pulire la casa rispettando l’ambiente

Video Video
Video guida ecologica: pulire la casa rispettando l’ambiente. Segui i video consigli dell’esperto e scopri come affrontare le pulizie di casa risparmiando tempo, salute e rispettando l’ambiente.

A domanda... risposta

Le pulizie di casa sono un elemento imprescindibile della vita quotidiana: come si possono conciliare le esigenze di igiene, il rispetto per l'ambiente e la salute personale?
Iniziamo a sfatare un mito: igiene sì, ma con moderazione. Paradossalmente, infatti, la troppa pulizia fa male poiché, distruggendo sia i batteri "buoni" sia quelli "cattivi", aumenta il rischio di sviluppo di ceppi batterici resistenti, anche di tipo nocivo. Un caso emblematico è il bagno: l'igiene spasmodica dei sanitari, soprattutto con prodotti aggressivi e battericidi, infatti, è controproducente.

Come fare allora?
È sufficiente preparare una soluzione di acido citrico al 15 - 20% e aggiungere 1 cucchiaio di buon detersivo per i piatti, inserendo poi il tutto in un comune nebulizzatore. Questo detersivo è un ottimo anticalcare, oltre che un ammorbidente naturale per il bucato, e può essere utilizzato su tutte le superfici lavabili eccetto ovviamente quelle costituite da calcare, come il marmo.

Che dire dell'aceto di vino?
L'acido acetico ha un buon potere anticalcare, ma se usato sui metalli presenta delle controindicazioni che è bene conoscere. In quando acido, risulta corrosivo per i materiali più delicati (come del resto l'acido citrico) ed è pericoloso per le rubinetterie o i lavelli in acciaio, poiché scioglie gli elementi presenti nella lega metallica, tra cui il nichel, che molto allergizzante. È ottimo invece per la pulizie delle superfici plastiche, come per esempio il frigorifero, anche per il suo effetto deodorante.

Come pulire il forno?
Il forno si pulisce a quando è ancora tiepido (la temperatura aumenta di molto l'efficienza dei detersivi). È importante risciacquarlo abbondantemente, poiché i prodotti specifici per la pulizia di questo elettrodomestico sono molto aggressivi e dannosi se si depositano sui cibi in cottura.

Soluzioni per le fughe delle mattonelle?
Il nero che si forma tra una mattonella e l'altra è causato da un fungo, che è possibile debellare utilizzando semplicemente della candeggina "gentile".

Un ultimo consiglio sulla salute personale...
Attenzione agli allergizzanti presenti nei deodoranti per ambienti! Anche sostanze profumate innocue, a lungo andare possono diventare nocive.

PER SAPERNE DI PIÙ
  • L'acido citrico è una sostanza naturale presente in tutta la frutta, ma soprattutto nei limoni.
    Viene comunemente venduto in polvere e lo si utilizza sempre diluito in acqua. Ne esistono di due tipi: l'acido citrico anidro puro e il monoidrato.
  • Per preparare la soluzione al 15 - 20% con l'anidro puro puoi sciogliere 150 - 200 g di polvere in 1 l d'acqua; se invece utilizzi il monoidrato sciogline 165 - 220 g. Se l'acqua della tua zona è particolarmente dura, utilizza l'acqua distillata.
  • Ricordati di conservare il contenitore dell'acido citrico ben chiuso, in luogo fresco, asciutto e al riparo dalla luce. Non utilizzare la soluzione su marmo e pietre, sul legno e su tutte le superfici sulle quali è sconsigliato l'uso di sostanze acide. Metti sempre i guanti di protezione.
  • La soluzione di acido citrico è ottima nella lavatrice come disincrostante e ammorbidente, nella lavastoviglie come brillantante.
CREDITS

Autore
Michela Mozzanica

Regia
Michela Mozzanica

Producer
Silvia Pezzulo

Interpreti
Fabrizio Zago 
Laura Mauceri            

Operatori
Claudio Lucca
Michela Mozzanica

Montaggio
Michela Mozzanica

Motion graphic designer
Claudio Lucca

Esperto
Dott. Fabrizio Zago, chimico industriale e consulente Ecolabel, esperto tecnico UEAPME (Unione Europea Artigiani Piccole Medie Imprese), volontario del PNUD (Programma della Nazioni Unite per lo Sviluppo)

In redazione
Alessandra Krengli

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Ecologia e ambiente
SEGUICI