Video guida al compostaggio: dove collocare la compostiera

Video Video

Esperto di ecologia
Roberto Cavallo
Video guida al compostaggio: dove collocare la compostiera. Con la nostra video guida scopri dove collocare la compostiera tenendo conto di luce e temperatura per ottenere un perfetto terriccio.

A domanda... risposta

Quali caratteristiche deve avere il luogo ideale per costruire la compostiera?
Le caratteristiche di cui tenere conto per praticare il compostaggio domestico sono luce e temperatura.
Se il compost riceve luce diretta e si scalda, il materiale tende ad asciugare troppo rapidamente e i microrganismi non hanno da mangiare. Così come se fa troppo freddo, i microrganismi non riescono a lavorare e il materiale non si decompone.
Il luogo ideale potrebbe quindi essere sotto una pianta che perde le foglie durante l'inverno. In questo modo potrebbe godere della luce e del calore del sole nella stagione fredda e della frescura dell'ombra durante l'estate.
Anche il fondo su cui appoggiare il materiale del compostaggio ha una certa importanza. Deve essere un fondo sufficientemente drenante, tendenzialmente sabbioso, oppure una pedana di assi di legno in modo tale che il materiale sia sufficientemente arieggiato dal basso.
Un altro accorgimento è utilizzare un suolo leggermente in pendenza per evitare un ristagno d'acqua che porterebbe la massa ad andare in putrefazione e produrre cattivi odori.

Quali sono i metodi più semplici per praticare il compostaggio?
Il metodo più semplice è quello di allestire un cumulo.
Su una pedana in legno posizionata leggermente in pendenza si posizionano dei rametti di legno intrecciati in modo tale che l'aria circoli ancora meglio. Dopodiché si procede alternando strati secchi a strati umidi: sopra i rametti si può posizionare erba tagliata, poi eventualmente della corteccia, sopra nuovamente l'erba o gli scarti della mensa della cucina. Il cumulo va molto bene per questo tipo di scarti ma bisogna evitare di porre nel cumulo scarti di pesce o di carne che potrebbero attirare animali che rovinerebbero il processo di compostaggio.
Un altro metodo semplice è quello della fossa.
Il principio è lo stesso del cumulo, si tratta di alternare strati di materiali secchi a strati umidi, avendo sempre cura di preparare bene il fondo con un materiale particolarmente drenante.
La fossa è la tecnica ideale per chi ha un orto in quanto il materiale in decomposizione destinato a trasformarsi in compost può essere addizionato direttamente al terreno una volta che si prepara il suolo per l'orto stesso, dove si mettono poi a dimora le piantine di verdure.

CREDITS

Autore
Paolo Pisacane

Regia
Paolo Pisacane

Producer
Michela Mozzanica

Interpreti
Roberto Cavallo

Operatori
Michel Domaine

Montaggio
Paolo Pisacane

Esperto
Roberto Cavallo, presidente cooperativa E.R.I.C.A.

Si ringrazia
La cooperativa E.R.I.C.A. per la collaborazione.
www.cooperica.it

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Ecologia e ambiente
SEGUICI