Piedi gonfi in gravidanza: le cause

Guida Guida

Capita a tantissime donne in attesa di ritrovarsi con i piedi gonfi durante la gravidanza: ecco quali sono le principali cause.

Piedi gonfi durante la gravidanza? Niente paura, si tratta di un fenomeno piuttosto caratteristico della gestazione e per questo riscontrato da tantissime future mamme. Specie negli ultimi mesi di attesa, infatti, non è raro infatti che ci si ritrovi costrette a comprare scarpe di un numero in più.

Alla base del problema ci sono fattori ormonali ma anche cause che possiamo definire "meccaniche".

È infatti il peso dell'utero, che durante la gravidanza aumenta sensibilmente le sue dimensioni, ad ostacolare la circolazione negli arti inferiori causando il classico gonfiore a piedi e caviglie.

Oltre a questo, ci sono poi altri fattori a cui prestare attenzione perché possono incidere notevolmente sul gonfiore. Ecco quindi le principali cause dei piedi gonfi in gravidanza.

  • Il caldo. D'estate, con il caldo, il problema dei piedi gonfi si fa sentire maggiormente. Il motivo? Il caldo provoca la vasodilatazione. L'ideale, in questi casi, è concedersi dei pediluvi rinfrescanti o, se si è al mare, delle passeggiate sul bagnasciuga per riattivare la circolazione. L'acqua salata del mare è infatti particolarmente indicata per riattivare la circolazione
  • Stare troppo tempo ferme in piedi. Anche stare per molto tempo ferme, in piedi, può avere ripercussioni notevoli sul gonfiore perché limita la circolazione sanguigna. Meglio cercare di sedersi ogni tanto, anche quando si è al lavoro
  • Muoversi. Allo stesso modo, uno stile di vita troppo sedentario in dolce attesa può avere effetti negativi sulla circolazione. Via libera, allora a delle passeggiate o a un po' di attività sportiva. Anche in ufficio è bene fare delle pause per sgranchirsi le gambe e muoversi un po'
  • Eccessivo aumento di peso. Infine, attenzione anche all'ago della bilancia. Il peso eccessivo infatti peggiora decisamente la circolazione del sangue negli arti inferiori
  • Bere poca acqua. Attenzione anche ai liquidi: se la futura mamma non beve abbastanza acqua nel corso della giornata può andare incontro a problemi di ritenzione idrica che, tra le altre cose, aumenta il gonfiore ai piedi

donna-incinta-beve-acqua

Quando rivolgersi al medico?

In genere il gonfiore ai piedi non è un segnale che deve preoccupare la futura mamma. Solitamente si consiglia di tenere sotto controllo il fenomeno solo nei casi in cui sia associato anche a gonfiore delle mani e del volto: potrebbe infatti trattarsi di una patologia piuttosto seria del terzo trimestre di gravidanza.

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Genitori e bambini
SEGUICI