Come diventare mamma. Dieci cose da sapere

Guida Guida

Diventare mamma è un obiettivo intorno al quale ruotano tanti interrogativi: ecco quello che c'è da sapere.  

Diventare mamma significa intanto rimanere incinta, una cosa che non è affatto così scontata, come possono testimoniare la maggior parte delle donne. La gravidanza è un fatto naturale per tutte le specie viventi ma, per gli esseri umani, a causa soprattutto di fattori esterni come per esempio l'inquinamento e gli stressanti ritmi quotidiani, è diventato un obiettivo più complesso da raggiungere.

C'è da considerare che le possibilità statistiche di rimanere incinta sono di 1 su 300 milioni.

Infatti 1 solo spermatozoo su circa 300 milioni riesce a compiere l'impresa di fecondare un unico ovulo a disposizione. Una donna che ha un ciclo mestruale regolare produce normalmente 1 solo ovulo in grado di essere fecondato, ogni 28 giorni.

  • L'ovulo ha una vita utile di circa 24 ore, mentre gli spermatozoi di 4 giorni al massimo.

Ogni mese, in una situazione ottimale, abbiamo 6 giorni in tutto perchè si possa compiere il "miracolo" della fecondazione.

L'ovulo viene prodotto dalla donna nella fase follicare, cioè nei primi 14 giorni del ciclo. Una volta prodotto viene spinto verso l'utero dove, se non viene fecondato, sarà espulso attraverso le mestruazioni, ovvero nei successivi 14 giorni.

gravidanza: diventare mamma

 10 cose da sapere per diventare mamma

1. Sono incinta?
Abbiamo un ciclo regolare ma le mestruazioni sono in ritardo. Dopo 5 o 6 giorni che le aspettiamo senza esito abbiamo il sospetto di essere incinta. Acquistiamo il test di gravidanza in farmacia e facciamolo due volte per sicurezza. I test venduti in farmacia possono essere effettuati in ogni momento della giornata, anche se risultano essere più precisi se utilizzati con l'urina del mattino. Se il test ci dà risultato positivo andiamo dal medico per farci prescrivere un esame del sangue che ci darà la conferma certa. 

2. Bere alcolici e fumare in gravidanza
A prescindere da quando abbiamo la conferma sicura di essere incinta, anche nel dubbio interrompiamo subito alcool e fumo. Se siamo incinte le prime settimane sono infatti delicatissime per lo sviluppo del feto.

3. Sono incinta: cosa fare e non fare?
La gravidanza non è una malattia ma, soprattutto nelle prime 12 settimane, occorre avere alcune precauzioni. Ecco qualche piccola regola da seguire quando si scopre di essere incinta:

  • Cercare di non affaticarsi fisicamente;
  • eliminare fonti di stress ed elementi di rischio come ad esempio sport o attività pericolose;
  • iniziare a fare attenzione all'alimentazione, privilegiando una dieta equilibrata e completa, che in questa fase prevederà anche integratori come la Vitamina B, il ferro e altri che saranno comunque consigliati dal ginecologo (è vietato il fai da te!);
  • ricordarsi di bere molto, almeno 1,5 litri al giorno, evitando tutte quelle bevande zuccherate oppure peggio, contenenti additivi e caffeina

4. Si può fare sport in gravidanza?
Durante la gravidanza l'attività sportiva può essere proseguita privilegiando, la marcia, il nuoto, lo yoga, il pilates, la corsa leggera, etc. 

5. STOP ai farmaci
Eliminare l'uso di farmaci, a meno che non siano prescritti dal medico o dal ginecologo che sta seguendo il tuo percorso di gravidanza, per obiettivi specifici.

6. Dove posso trovare informazioni e aiuto per vivere serenamente la gravidanza?
Informati sui centri di accompagnamento alla maternità che sono presenti in tutte le città. Sono luoghi dedicati alle future mamme con attività di informazione, formazione, ma anche attività divertenti e percorsi di preparazione al parto da fare insieme ad altre donne . Gli indirizzi si trovano sul sito del proprio Comune di Residenza e presso le ASL.

7. Animali in casa e gravidanza
Non è detto che la gravidanza ti costringa ad allontanare il cane o il gatto che vivono in casa. L'importante è prestare maggiore attenzione a tutte quelle azioni di prevenzione per evitare di contrarre virus che possono essere dannosi al bambino.

I virus pericolosi sono più di uno, quello di cui si parla maggiormente è la Toxoplasmosi che può essere contratto attraverso il contatto con le feci di animali, in particolare dei gatti.

Il consiglio è dunque di indossare sempre i guanti per trattare oggetti possibile fonte del virus, aumentare la pulizia in casa e dell'animale, evitare che il gatto frequenti con disinvoltura il letto o i posti in cui conserviamo gli alimenti.

Se, per esempio, il gatto ha l'abitudine di salire sul tavolo, ricordiamoci di disinfettare prima di utilizzarlo per consumare i pasti. Affidiamo invece al nostro compagno la cura della lettiera, ma ricordiamogli di farlo con le stesse precauzioni perchè anche lui può contrarre la toxoplasmosi e trasmettercela involontariamente.

8. Altre patologie che possono essere pericolose per la gravidanza-
Rosolia, herpes, streptocoppo e altri tipi di virus possono essere ugualmente pericolosi per la gravidanza.
Se abbiamo dei dubbi possiamo fare un semplice esame del sangue specifico che ci dirà esattamente se abbiamo dei virus attivi. Il nostro medico ci dirà cosa fare.

Altre patologie che coinvolgono anomalie cromosomiche, come ad esempio l'anemia mediterranea, sono contemplate nei test obbligatori che il medico ci prescriverà all'inizio della gravidanza.

9. Quanto peso posso prendere?
I medici consigliano generalmente di non aumentare  più di 10/11 kg nei nove mesi di gravidanza. Considerato il peso del bambino e la placenta, questo significa che non dovremmo prendere più di 5 chili in tutto, in modo tale che dopo il parto sarà molto facile recuperare il nostro peso originale. Potrebbe essere opportuno, inoltre, consultare una nutrizionista per qualche consiglio per l'alimentazione in gravidanza

Da non sottovalutare il fatto che il feto, completata la sua evoluzione fisiologica, aumenta di peso in maniera anche considerevole nelle ultime settimane della gravidanza, rendendo proporzionalmente più faticoso il parto.

10. Sesso in gravidanza: è pericoloso?
La risposta è no, anche se in genere per via degli ormoni e di certe leggende negative, le donne tendono a interrompere la loro vita sessuale durante la gravidanza, è invece da considerare che questa non ha effetti negativi sul feto. Al contrario una serena e appagante vita sessuale può avere un effetto benefico sulla condizione della donna e sul nascituro.

Listeriosi come evitarla

Tra i virus pericolosi per la gravidanza c'è la Listeriosi (si prende da latte crudo, formaggi muffettati e salumi crudi)
Per evitarla lava sempre molto bene le mani, la frutta e la verdura cruda, anche aggiungendo bicarbonato. Consuma gli alimenti previa cottura.

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Genitori e bambini
SEGUICI