Spine ossee nel cranio, il rischio per i ragazzi che usano troppo lo smartphone

Notizia Notizia

Una nuova ricerca pubblicata su Scientific Report mette in guardia contro i rischi nascosti nell’abuso di smartphone: addirittura malformazioni ossee. 

Usare per troppo tempo lo smartphone arreca danno a bambini e adolescenti in molti modi. Incidendo anche sulla crescita regolare delle loro ossa, come evidenziato da una ricerca firmata da due ricercatori dell'Università della Sunshine Coast.

I professori David Shahar e Mark GL Sayers hanno infatti recentemente pubblicato uno studio diffuso su Scientific Report che mette in luce come l’utilizzo dello smartphone possa portare alla crescita di bizzarre escrescenze ossee simili a spine alla base del cranio dei ragazzi che utilizzano per troppe ore di fila smartphone e tablet.

Queste escrescenze, che gli scienziati hanno ribattezzato “esostosi”, dipenderebbero dall’abitudine di chinarsi sopra lo schermo per fissarlo: i due scienziati hanno analizzato con i raggi X il cranio di 1.200 adulti australiani con un'età compresa tra i 18 e gli 86 anni, e nel 41% dei soggetti tra i 18 e i 30 anni è stata riscontrata l’escrescenza alla base del cranio. in certi casi lunga circa 1 cm, in altri addirittura 3.

“Faccio il medico da 20 anni, e solo nell'ultimo decennio ho osservato che sempre più miei pazienti presentano questa escrescenza sul cranio - ha detto alla Bbc il professor Shahar, che ha confermato quanto questo disturbo, pur documentato anche in passato, sia diventato più frequente soltanto negli ultimi anni, con il boom della tecnologia e degli smartphone.

Le escrescenze sono state rilevate in uno specifico punto del cranio, quello in cui muscoli e legamenti si intersecano alla base dell'osso occipitale, dove si trova la protuberanza occipitale esterna (EOP). Quest'area consente i movimenti del collo e della testa e ne sostiene il peso, circa 4,5 chilogrammi. Uno stress eccessivo sulla zona può portare ad accumuli ossei, e cioè alla crescita di tessuto osseo che si concretizza nelle protuberanze: la postura scorretta tenuta dai giovani per utilizzare lo smartphone, con la testa inclinata perennemente in avanti, sarebbe la responsabile di queste malformazioni.

Foto di apertura: 123rf.com

Genitori e bambini
SEGUICI