Come ridurre il rischio della SIDS del neonato.

Guida Guida

Con la sigla abbreviata di SIDS si indica la Sindrome della morte in culla, ovvero, purtroppo quei casi di morte improvvisa e inspiegabile di alcuni bambini. Un evento raro, ma che può capitare soprattutto nei primi mesi di vita del bambino. Secondo gli esperti ci sono alcune buone pratiche che possono ridurre il rischio della SIDS del neonato.

La SIDS, ovvero la Sindrome della morte in culla, è un evento abbastanza raro, (1 caso ogni 1000 bambini) ma può purtroppo capitare, soprattutto nei primi mesi di vita del bambino.

Nonostante esistano diversi studi, non è stata ancora individuata una causa per la SIDS.

Quello che gli esperti hanno potuto appurare però è che esistono alcune buone pratiche in grado di ridurre il rischio della SIDS del neonato.

Quello che è emerso è che negli ultimi anni, le regioni in cui è stata fatta una buona informazione ai genitori, la percentuale di casi di SIDS è notevolmente diminuita.

Dunque certamente la prima buona pratica è informarsi accuratamente e seguire ciò che medici pediatri ed esperti ci consigliano di fare.

Un punto di riferimento sicuro in Italia è il Gruppo Tecnico Interregionale sulla SIDS coordinato dalla Regione Toscana che ha elaborato alcune Raccomandazioni per la Riduzione del Rischio di SIDS.

Cinque semplici pratiche che aiutano a ridurre il rischio e a salvare la vita al nostro bambino.

 

Le 5 buone pratiche per ridurre il rischio di SIDS. 

  1. Il neonato deve dormire a pancia in su. E' una posizione che comunque gli permette di respirare agevolmente anche in caso di apnee durante il sonno.

  2. Il neonato deve dormire nel suo lettino, senza giocattoli, pupazzi o altri oggetti che potrebbero creare ostacolo alla corretta respirazione, compresi piumini, coperte e cuscini troppo gonfi e avvolgenti.

  3. Il neonato deve dormire ad una temperatura confortevole (intorno ai 20°) ma non eccessivamente coperto, anche quando ha la febbre. Evitate di farlo dormire nel letto con voi.

  4. Non fumate in casa e mantenete l'aria pulita in casa e in particolare nella stanza del bambino. Non fumate neanche in gravidanza perchè è un fattore di rischio respiratorio dopo la nascita del bambino.

  5. Il ciucciotto è consentito se aiuta il bambino a prendere sonno, ma senza forzare e senza rimboccarlo se lo perde durante il sonno.

Per approfondire l'argomento potete trovare altre informazioni sul sito : www.epicentro.iss.it/problemi/sids/studi.asp

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Genitori e bambini
SEGUICI