Mamme Tips

Pannolini lavabili: tutto quello che c'è da sapere

La scelta di utilizzare i pannolini lavabili al posto dei moderni usa e getta è sempre più popolare tra le neomamme, scopriamo quali scegliere, come usarli e quali sono i pro e i contro.

La scelta di utilizzare i pannolini lavabili al posto dei moderni usa e getta è sempre più popolare tra le neomamme, scopriamo quali scegliere, come usarli e quali sono i pro e i contro.

Essere genitori significa impegnarsi affinché i propri bambini abbiano un futuro. In un mondo che parla sempre più di sostenibilità, il futuro è strettamente connesso alla salute del pianeta su cui viviamo. E la sostenibilità è fatta di piccole cose: consumo consapevole, riduzione dei rifiuti ed eliminazione del cosiddetto usa e getta. Non possiamo non parlare, quindi, dei pannolini lavabili, accolti con entusiasmo da alcuni e guardati con sospetto da altri.

Bambini, pannolini e impatto ambientale

I pannolini usa e getta hanno un impatto ambientale altissimo: dalla nascita al momento dello spannolinamento, infatti, ogni famiglia utilizza in media 5mila pannolini che finiscono direttamente nella raccolta indifferenziata dei rifiuti. Gettato in discarica, ogni pannolino necessita di circa 500 anni per decomporsi. Non è difficile capire che il prezzo da pagare, per l'ambiente (e per il futuro dei nostri figli) è davvero molto alto.

I pannolini usa e getta sono spesso vissuti come "inevitabili" dai genitori. Ma rompere le abitudini, cercare un'alternativa e perseguire un comportamento virtuoso è possibile e significa produrre un cambiamento tangibile per sé e per i propri bambini. Ecco perché oggi vogliamo parlarvi dei pannolini lavabili e dei vantaggi che il loro uso porta con sé.

Cosa sono i pannolini lavabili? I vantaggi di una scelta sostenibile

I pannolini lavabili sono la versione migliorata dei pannolini di stoffa utilizzati abitualmente fino all'inizio degli anni '80. Si tratta, quindi, di pannolini per lattanti che, dopo l'utilizzo - anziché essere buttati nel cestino - possono essere lavati e riutilizzati per tutto il tempo necessario

Certo, usare i pannolini lavabili non è certo comodo come usare quelli usa e getta, ma esistono una serie di vantaggi che potranno convincervi della bontà della scelta. Perché tra gli aspetti positivi non figura solo la considerevole riduzione dei rifiuti: anche i bambini (e le vostre tasche) gioveranno della scelta! Scopriamo di più.

Cosa sono e come funzionano i pannolini lavabili

1. Pannolini lavabili per la salute del bebè

I pannolini lavabili sono realizzati in fibra naturale: questo permette alla pelle del bebè di “respirare” meglio, evitando allo stesso tempo che la zona intima si surriscaldi e dia il via allo sviluppo dei tanto comuni arrossamenti, pruriti e dermatiti.

2. Pannolini lavabili per aiutare il bebè ad accettare il vasino

I pannolini usa e getta sono molto efficaci: il cosiddetto “effetto asciutto”, grazie al lavoro dei gel ultra-assorbenti, è reale. La sensazione di bagnato viene praticamente eliminata, e con lei anche il conseguente fastidio che deriva dall'avere qualcosa di umido a costante contatto con la pelle.

I pannolini lavabili, al contrario, non sono così efficaci e non alterano la percezione delle normali funzioni fisiologiche, aspetto importantissimo quando comincia ad avvicinarsi l'età di abbandonare il pannolino per passare al vasino. La sensazione di bagnato è, per il bambino, un incentivo ad accettare più di buon grado l'abbandono del pannolino

3. Pannolini lavabili per risparmiare denaro

Come detto all'inizio, i pannolini lavabili incidono meno sul budget famigliare. La spesa iniziale per acquistare il corredo sarà più cospicua ma, una volta comprato un numero adeguato di pannolini, non sarà più necessario acquistarne altri.

Pannolini lavabili: modelli e caratteristiche

I pannolini lavabili non sono tutti uguali e, anzi, conoscere le caratteristiche delle diverse tipologie può aiutare i neogenitori a fare una scelta consapevole.

Possiamo cominciare col dire che i pannolini lavabili, indipendentemente dalla tipologia, sono composti da diverse parti:

  • Parte impermeabile: solitamente rappresentata dalla mutandina copripannolino, si tratta della parte che permette ai liquidi di rimanere all'interno del pannolino.
  • Parte assorbente: è la parte deputata ad accogliere e assorbire pipì e pupù. Poiché si tratta dell'inserto a stretto contatto con la pelle del bebè, è solitamente realizzato in materiali naturali, come cotone o canapa.

Quelle sopra elencate rappresentano le parti principali di un pannolino lavabile, che tuttavia può essere arricchito anche con un booster, che aumenta l'assorbenza del pannolino, e un velo raccoglifeci (sia biodegradabile che lavabile), che facilita la separazione della pupù.

Tipologie di pannolini lavabili

Passiamo ora alle diverse tipologie di pannolini, che sono sostanzialmente quattro:

  • Pannolini lavabili AIO (All In One)
    I pannolini All In One sono senza dubbio i preferiti da mamma e papà: ricordano più da vicino i pannolini usa e getta e si indossano come questi ultimi. Sono caratterizzati dalla presenza di una mutandina impermeabile al cui interno è cucito l'inserto assorbente.
  • Pannolini lavabili AI2 (All in Two)
    Molto simili ai pannolini AIO, I pannolini lavabili Tutto-in-Due sono composti da due parti indipendenti tra loro (parte impermeabile e parte assorbente) che vanno agganciate l’una all’altra. Il vantaggio è quello di poter riutilizzare più volte la parte impermeabile e cambiare, di conseguenza, solo la parte assorbente. Il sistema a due pezzi non sacrifica comunque la vestibilità: questi pannolini, infatti, si indossano proprio come gli usa e getta. 
  • Pannolini lavabili a tasca o "pocket"
    I pannolini pocket sono caratterizzati da una parte esterna (ovviamente impermeabile) a cui è cucita una tasca interna deputata ad accogliere l'inserto assorbente. Si indossano proprio come un pannolino usa e getta con lo svantaggio, però, di doverli assemblare dopo il lavaggio.
  • Pannolini lavabili fitted o a due pezzi
    I pannolini fitted sono composti da due parti diverse e sovrapponibili: la mutandina assorbente e la mutandina impermeabile, che vanno indossate letteralmente una dopo l'altra. Il vantaggio sta senza dubbio nel contenimento, perché il pannolino in questo caso si compone di ben due barriere contro pipì e pupù.
  • Pannolini lavabili pieghevoli (ciripà, prefold e flat)
    Il pannolino va piegato a mano e adattato a forma di mutandina, per poi fissarlo con un gancetto, proprio come si faceva una volta. A questa parte va poi aggiunta una cover impermeabile per creare il cosiddetto effetto barriera. Questi pannolini sono i più economici sul mercato e asciugano in pochissimo tempo dopo il lavaggio. Mamma e papà devono solo fare un po' di pratica in più per imparare a piegare correttamente il pannolino.

Come avete potuto notare l'offerta sul mercato è davvero ampia, varia e diversificata: le alternative ai pannolini usa e getta insomma, non mancano: non vi resta che provare e trovare il modello che si avvicina di più alle vostre esigenze. Pianeta e portafogli vi ringrazieranno.

>>Leggi anche: Come utilizzare i pannolini lavabili