Il primo Natale del bebè: regole e consigli utili

Il primo Natale di un neonato, tra poppate, coccole e baci (pochi): suggerimenti preziosi per renderlo indimenticabile.

Il primo Natale di un neonato, tra poppate, coccole e baci (pochi): suggerimenti preziosi per renderlo indimenticabile.
Ti potrebbero interessare

La nascita di un bambino coincide con un periodo di continue scoperte: le piccole conquiste del bebè si trasformano in grandi gioie, le notti in bianco rivelano forze e risorse che mamma e papà non pensavano di possedere e i momenti trascorsi in famiglia acquistano un'atmosfera di magica felicità. Inutile dire, quindi, che il primo Natale del neonato sarà vissuto con grande trasporto: rappresenta, infatti, una vera e propria pietra miliare nella vita dei genitori, un momento da ricordare e immortalare.

Le feste natalizie, però, possono essere molto impegnative sia per il neonato che per mamma e papà. I bambini molto piccoli, infatti, sono fortemente abitudinari e il giorno di Natale può scombussolare non poco i loro ritmi sempre uguali. Irritabilità, pianti e capricci sono nella norma. Come organizzare, quindi, un Natale a prova di bebè?

Non esistono regole assolute, ma a valere deve essere sempre il buon senso. Per aiutarvi a far chiarezza e a prendere le giuste decisioni, abbiamo quindi messo nero su bianco alcuni semplici consigli che vi permetteranno di vivere il primo Natale di vostro figlio senza troppi scossoni. Il principio da tenere a mente è sempre uno: anche i giorni di festa devono essere calibrati sulle esigenze del neonato.

Dove festeggiare il Natale con un neonato

Cominciamo dal luogo in cui è più indicato festeggiare il Natale con il bebè. Se siete abituati a passarlo in famiglia, potrete organizzare un pranzo (o una cena) proprio a casa vostra, chiedendo magari a nonni e parenti di occuparsi dei preparativi, cosicché voi possiate gestire senza intoppi i bisogni del piccolo di casa.

Festeggiare il Natale a casa significa consentire al bambino di vivere un giorno diverso dagli altri in un ambiente familiare, conosciuto e, soprattutto, comodo. Pensate, per esempio, ai classici pranzi di Natale al ristorante: il caos di sottofondo e l'impossibilità di trovare angoli appartati e tranquilli potrebbero mettere a dura prova i nervi di un neonato e di conseguenza, quelli di mamma e papà.

Via libera ai festeggiamenti in casa, dunque, ma l'importante in questo caso è che riserviate per voi e il vostro bambino uno spazio dove riposare lontano dalla troppa confusione.

Foto: Inara Prusakova - 123rf.com

Natale con il bebè: rispettate i suoi ritmi

Il Natale è un giorno particolare. Ma non per questo si dovrebbero stravolgere i ritmi del bambino. Siamo consapevoli che l'emozione sia tanta e che tra nonni, zii, amici e parenti saranno molte le persone che vorranno coccolare il nuovo arrivato. In questo caso il consiglio è di non esagerare ma, anzi, di rispettare lo spazio e gli orari del bebè. Lasciatelo dormire quando è ora del pisolino e dategli da mangiare o allattatelo nei momenti consueti, così da fare in modo che il ritmo sonno-veglia non venga alterato e che orari anomali possano turbare l'equilibrio per il quale avete lottato così duramente.

Ricordate, inoltre, che voi siete la comfort zone del vostro bambino. Evitate che passi continuamente da un parente all'altro: il comportamento inusuale lo disorienterebbe, rendendolo molto irritabile.

Neonati e parenti: tante coccole e pochi baci

Il periodo natalizio coincide purtroppo con il massimo picco di diffusione della classica influenza stagionale. E, ovviamente, i bambini molto piccoli e i neonati rientrano tra le categorie più vulnerabili e colpite.

Per evitare raffreddori, infezioni e conseguenti influenze, dovrete quindi chiedere gentilmente ad amici e parenti di non baciare il bebè sul viso o sulle mani, soprattutto se stanno poco bene o sono stati vicini a persone influenzate nei giorni precedenti. Le precauzioni non sono mai troppe quando si tratta della salute del vostro bambino.

Il pranzo o la cena di Natale: attenzione a non esagerare

A Natale le leccornie non mancano, così come i piatti più elaborati e pesanti. In presenza di un bambino piccolo, però, bisogna far più attenzione. Se, per esempio, il neonato non è ancora stato svezzato, la mamma che allatta dovrebbe essere più cauta e scegliere in modo prudente cosa mangiare e cosa bere: gli alcolici, ad esempio, sono da evitare.

Qualora, invece, il bimbo sia già stato svezzato, fate attenzione a non proporgli piatti troppo elaborati o calorici, che potrebbero fargli più male che bene. Lo stesso discorso vale per i dolci: sì, ma con moderazione.

Foto: jawwa - 123rf.com

Regali di Natale per neonati: la parola d'ordine è sicurezza

Natale significa anche (e soprattutto) regali. Il vostro bimbo riceverà moltissimi doni da parte di amici, nonni e parenti. L'attenzione dei genitori deve, tuttavia, essere alta. Dovete infatti assicurarvi che:

  1. I giocattoli siano adatti all'età del bambino;
  2. i giocattoli siano a norma e abbiano ben visibile, sulla confezione o sul gioco stesso, il marchio CE;
  3. i giocattoli siano usati correttamente, così da scongiurare eventuali incidenti.

A prima vista le cose da tenere a mente sembrano molte ma, in realtà, dovete solo fare quello che farà star bene il vostro bambino: seguite il buon senso così da rendere il vostro Natale a misura di bebè.

Genitori e bambini
SEGUICI