Scozia: fantasmi e misteri abitano qui!

Guida Guida

Un itinerario divertente ci porta a visitare alcuni luoghi simbolo per incontrare cavalieri templari, fantasmi e qualche vampiro. 

Saranno i crepuscoli infiniti d’estate, saranno le colline disabitate, sarà quella strana aria: la Scozia è piena di luoghi misteriosi, di fantasmi inquieti, di fenomeni strani. Basta pensare al Lochness, il lago che periodicamente giunge alla ribalta perché si avvista il leggendario mostro. Di fatto la regione è piena di castelli, che sono i luoghi deputati per ospitare leggende e storie di tanto tempo fa. 
 
Meta molto frequentata e piena di suggestioni è la cappella Rosslyn: siamo nel piccolo villaggio di Roslin, a poco più di 10 chilometri da Edimburgo. Si tratta di un edificio sacro costruito nel 1446 dal conte Sinclair, cavaliere templare.

È diventata famosa perché è citata nel famoso romanzo
‘Il Codice da Vinci’.

Il suo interno è incredibile: ogni parete, ogni colonna o capitello è interamente decorato o scolpito, tanto da dare quasi un senso di smarrimento all’osservatore. I bassorilievi e le sculture illustrano scene dell’Antico Testamento, e nascondono una complessa simbologia legata anche alla massoneria; pare che vi abitino anche 8 fantasmi
 
Vicino a Glasgow conviene fare una vista al castello Baldoon: un luogo estremamente romantico, perché dell’edificio restano solo rovine. Due colonne scolpite ne marcano l’ingresso, reso ancora più desolato dall’edera che ricopre le mura. Le vicende accadute nel castello furono il soggetto del romanzo di Walter Scott ‘La sposa di Lammermoor’. Protagonista una fanciulla costretta a un matrimonio di interesse e uccisa la prima notte di nozze nel settembre del 1669. Nelle calde notti d’estate o all’anniversario della morte può capitare di incontrare il suo fantasma disperato, ancora vestito con la camicia da notte insanguinata. 
 
Nell’Aberdeenshire, invece, c’è il castello di Muchalls, con vista sul Mare del Nord, che è stato riconvertito in albergo. Una misteriosa Dama Verde talvolta fa la sua apparizione all’interno del castello oppure in una grotta marina nei paraggi, a cui si accede dalle cantine.
 

Su a nord, invece, non lontano dal pittoresco porticciolo di Wick, merita una visita il castello Sinclair Girnigoe.

La strada per raggiungerlo non è comoda e l’ultimo tratto va fatto a piedi. La fatica però è ampiamente ricompensata dal panorama: le rovine sono vicino al faro, a picco sul mare, l’atmosfera è davvero magica. Il luogo è legato ai cavalieri templari e anche qui c’è un fantasma, Hamish, detto il Custode del castello.

 
A nordest, di castelli se ne incontrano moltissimi lungo la strada per Aberdeen. Ultima tappa di questo itinerario all’insegna del soprannaturale è il castello di Slains, vicino al piccolo borgo di Cruden Bay, località balneare. Il luogo è famoso perché pare che Bram Stoker, ammirando l’edificio, prendesse ispirazione per scrivere la sua opera più famosa, ‘Dracula’. Ancora oggi il castello appare imponente, nonostante siano rimaste solo le mura perimetrali. Il rumore del vento e quello del mare che si frange sulle falesie, il gracchiare delle cornacchie fanno da unica colonna sonora a questo luogo solitario e affascinante.
Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Hobby e tempo libero
SEGUICI