Bergamotto & Co.: 5 frutti che contrastano il diabete

Classifica Classifica

Curare l’alimentazione è molto importante per contribuire a contrastare naturalmente il diabete. Ecco i 5 frutti consigliati per chi soffre di questa patologia. 

Il diabete è una malattia cronica causata da un alterato quantitativo dell’insulina che determina alti livelli di glucosio nel sangue. La tipologia più diffusa è il diabete di tipo 2 ed è bene sapere che questa malattia si manifesta in genere dopo i 30-40 anni. Tra i principali fattori di rischio correlati all’insorgenza della malattia troviamo la familiarità, uno stile di vita troppo sedentario, cattiva alimentazione e sovrappeso. Il diabete deve essere curato in base alla terapia concordata con lo specialista. Tuttavia, optare per un’alimentazione varia (come quella proposta dalla dieta mediterranea) aiuta a contrastare il decorso e l’insorgenza della patologia. Dalle mele al bergamotto, scopriamo, quindi, quali sono i frutti particolarmente indicati e perché.

5- Mele

Mele

Le mele contengono fibre alimentari, pectina e quercitina. Un loro consumo quotidiano, pertanto, aiuta a ridurre naturalmente il fabbisogno di insulina. La quercitina in particolar modo, infatti, contribuisce a ridurre i livelli di glucosio nel sangue e quelli di insulina nel plasma.

4-Prugne

Prugne

Sul British Medical Journal è stata pubblicata una ricerca secondo la quale consumare abitualmente prugne secche aiuta a ridurre notevolmente il rischio di sviluppare il diabete di tipo 2. Questi frutti, infatti, sono una fonte preziosa di antociani e tannini, veri toccasana contro gli sbalzi insulinici.

3- Pompelmo

Pomepelmo

Il pompelmo ha un basso indice glicemico, ma al tempo stesso un alto contenuto di fibre alimentari. Inoltre è una fonte preziosa di naringenina che aiuta a ridurre spontaneamente la resistenza all’insulina del corpo. E non è tutto: questo frutto permettere al fegato di bruciare i grassi e di non immagazzinarli, contribuendo anche a mantenere il peso forma.

Tuttavia anche utilizzare abitualmente in cucina arance, mandarini e limoni è altamente consigliato se si soffre di diabete.

2-Mirtilli

Mirtilli

I mirtilli contengono principalmente acqua e solo 5 grammi di zuccheri per 100 grammi di prodotto. Recenti studi scientifici hanno dimostrato che mangiarne regolarmente contribuisce a regolare i livelli di zucchero nel sangue ed è un valido aiuto anche per il sistema cardiovascolare.

1-Bergamotto

Bergamotto

Il succo di bergamotto abbassa spontaneamente l’indice glicemico, incrementa l’attività dell’AMP-K e stimola l’attività di fegato e muscoli.
Un suo consumo quotidiano aiuta a prevenire l’insorgenza del diabete di tipo II, riducendo al tempo stesso anche il livello di colesterolo totale e di trigliceridi nel sangue.

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Salute e benessere
SEGUICI