Cedro: proprietà benefiche e come consumarlo

Guida Guida

Il cedro è un agrume dalle molteplici proprietà benefiche. Ricco di vitamina C può essere consumato spremuto, ma non solo.

La pianta del cedro (Citrus Medica) appartiene alla famiglia delle Rutacee ed è diffusa particolarmente nel sud Italia. Produce agrumi ricchi di vitamine e sali minerali, particolarmente apprezzati per le loro proprietà benefiche. Il cedro, infatti, è un vero toccasana per l’apparato cardiovascolare, per il buon funzionamento del colon, dell’intestino, dello stomaco e dei reni.

Cedro: le caratteristiche

Il suo arbusto può raggiungere un’altezza di circa 4 metri e presenta dei fiori bianchi molto profumati. Attualmente la pianta del cedro viene coltivata principalmente nelle regioni mediterranee, ma è presente anche in India, negli Stati Uniti, in Brasile, in Australia e in Medio Oriente.

cedro

Foto: Alberto Giacomazzi © 123RF.com

Le proprietà del cedro

Ricco di flavonoidi, questo frutto è antiossidante, disinfettante, nonché un potente germicida naturale, rinomato anche per le sue proprietà digestive, lassative e antitumorali. Valido alleato per contrastare i gas addominali, se assunto regolarmente funge da antipertensivo, aiutando a ridurre la comparsa di cistite e disturbi renali.

È un agrume ipocalorico: fornisce, infatti, circa 11 per 100 grammi. Generalmente, il cedro viene assunto spremuto o sotto forma di infusi.

La polpa è dolce e ricca di naringenina, mentre dalla buccia si può ricavare un ottimo olio essenziale che contiene la limonina ed il citrale. Questo agrume, inoltre, è fonte di vitamina C, sali minerali, saccarosio, glucosio e fruttosio.

Cedro: gli usi in cucina

Il suo sapore è più delicato e gradevole rispetto a quello di altri agrumi, tanto che questo alimento può essere utilizzato anche per preparare gustose insalate. Per un risultato ottimale, infatti, può essere associato al tonno, ai mandarini, ma anche al finocchio o alle olive.

Tuttavia, è un agrume che può essere anche assunto come frutta fresca, mescolato allo yogurt, sotto forma di canditi o a pezzi nella macedonia. È indicato anche per preparare marmellate, gelati, decotti, infusi, ghiaccioli, granite e succhi di frutta. Infine, è ottimo per insaporire torte, biscotti e prodotti dolciari.

Foto di apertura: Raffaella Galvani © 123RF.com

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Salute e benessere
SEGUICI