Come mangiare sano in tempo di crisi - Parte 1

Guida Guida

Sono tanti gli alimenti che ricchi di sostanze preziose, danno all'organismo più benefici di altri. Ecco i cibi di cui non bisogna fare a meno, specie in tempo di crisi, perché più economici

Sono tanti gli alimenti che ricchi di sostanze preziose, danno all'organismo più benefici di altri. Ecco i cibi di cui non bisogna fare a meno, specie in tempo di crisi, perché più economici
Ti potrebbero interessare

Ci sono cibi che hanno una consistenza nutritiva maggiore rispetto ad altri e che sono per questo ritenuti super-alimenti da numerosi studi scientifici. Consumare tre di questi cibi ogni giorno consentirebbe di vivere più a lungo e in salute in quanto creano una barriera protettiva contro le malattie e l’invecchiamento ed esercitano un’azione “quasi” curativa per una serie di disturbi (sempre che le proprie abitudini siano salutari nell’insieme).

I super alimenti, quindi, migliorano la salute ma sono anche economici. Ecco come mangiare sano in tempo di crisi.

  • Avocado. Regola il colesterolo perché contiene molti grassi monoinsaturi. Ricchissimo di vitamina E, è utile contro l’invecchiamento mentre la vitamina B6 è indispensabile per il sistema nervoso.
  • Mandorle. Rinforzano le ossa perché forniscono il doppio del calcio del latte di mucca, anche se viene assorbito meno. Le mandorle sono anche ricche di acidi grassi monoinsaturi e Omega 6 (utili per il cuore) e di proteine ma anche di vitamine B ed E(antiossidante).
  • Broccoli. Svolgono un’azione chemiopreventiva (proteggono da diversi tipi di cancro) grazie all’alto contenuto di composti solforati, vitamine e minerali. Contengono flavonoidi come la quercetina; il consumo di broccoli aiuta a combattere l’ulcera gastroduodenale e le gastriti ed, inoltre, sono salutari per il cuore
  • Avena. Grazie all’avenina, è un alimento molto utile contro ansia e stress. La fibra solubile migliora la digestione ed è adatta ai diabetici perché rallenta l’assorbimento del glucosio, oltre a grassi e colesterolo
  • Mirtilli e more. Esercitano un’azione antisettica e antibiotica sui germi che causano le infezioni urinarie. Sono ricchi di composti fitochimici che sono anche antiossidanti e riducono il rischio cardiovascolare;  potenzionano, inoltre, il sistema immunitario
  • Spinaci. Grazie alla luteina e la zeaxantina (carotenoidi antiossidanti) hanno un effetto protettivo sulla retina. Contengono acido ossalico che, se assunto in eccesso favorisce la formazione di calcoli nelle vie urinarie
  • Carote. Sono una speciale fonte di betacarotene, antiossidante necessario per mantenere le mucose e la pelle in buono stato. Il consumo abituale di carote protegge vista, pelle, unghie, capelli e stimola anche il sistema immunitario e la salute delle ossa
  • Pomodori. Contengono licopene che è anticancerogeno. Mangiarlo con regolarità fortifica il sistema immunitario, protegge da malattie cardiovascolari e dall’invecchiamento
  • Aglio. Gli effetti benefici dell’aglio sono molteplici grazie ai componenti solforosi. E’ antibiotico, antisettico e se mangiato crudo, aiuta a curare le infezioni. Favorisce, inoltre, la circolazione del sangue perché dilata le arterie e contemporaneamente rende il sangue più fluido.
  • Cipolla. Mangiare una cipolla al giorno è garanzia di salute. Come l’aglio, è antisettica e antibiotica; agisce sulla respirazione migliorando l’espettorazione. E’ anche ipotensiva, depurativa e diuretica; previene malattie degenerative e dall’invecchiamento. Secondo alcuni studi, nella buccia sono concentrati i composti più benefici, per questo si consiglia di conservare gli strati superiori

Nella seconda parte guida troverete tutti gli altri super cibi

 

Salute e benessere
SEGUICI