Cos'è un aneurisma e come si riconoscono i sintomi

Guida Guida

Un aneurisma è un’anomala dilatazione di una parete di un vaso sanguigno. Talvolta può essere asintomatico, tuttavia ci sono dei sintomi che non devono essere ignorati.

Un aneurisma è un’anomala dilatazione di una parete di un vaso sanguigno. Talvolta può essere asintomatico, tuttavia ci sono dei sintomi che non devono essere ignorati.

Un aneurisma è una dilatazione circoscritta e permanente di una parete di un vaso sanguigno, perlopiù un'arteria, che di conseguenza risulta essere indebolita e dilatata col rischio che si rompa o che causi coaguli di sangue e trombi.

Esistono più tipi di aneurismi e i più pericolosi sono quelli che coinvolgono le arterie dell'encefalo e dell'aorta. Tuttavia, essi possono generarsi in ogni parte del corpo anche se tendono a colpire principalmente le grandi arterie.

medico

Le cause dell'aneurisma

Le cause alla base di questa patologie sono molteplici: può esserci un aumento cronico della pressione arteriosa, ma anche traumi, malattie ereditarie, alterazioni, età avanzata o condizioni particolari di salute. 

Altri fattori che incidono sull’anomala dilatazione possono essere associati ad una debolezza congenita della parete arteriosa, ma anche a malattie vascolari, aterosclerosi, sifilide o altre infezioni.

I sintomi dell'aneurisma

Un aneurisma può risultare asintomatico fino al momento in cui insorgono particolari complicanze o una sua rottura. Tuttavia, talvolta esistono dei sintomi che devono essere interpretati come dei campanelli d’allarme.

Se l'aneurisma è superficiale, ad esempio, si può percepire una sorta di tumefazione "pulsante" che può comportare anche un dolore simile a quello causato da uno strappo muscolare.

Se, invece, è profondo i sintomi spesso compaiono solo al momento della rottura o quando insorgono delle complicazioni quali, ad esempio, trombosi, embolia, tachicardia, problemi pressori, etc.

Se la complicanza è associata ad un aneurisma addominale si può verificare un’insolita perdita di appetito o dolore locale improvviso. Se, invece, è dettata da un problema toracico può esserci raucedine, tosse, difficoltà a deglutire o pressione al petto.

Una rottura di un aneurisma popliteo, invece, si manifesta un’anomala sensazione di gonfiore dietro al ginocchio. Una possibile degenerazione di quello cerebrale, infine, è caratterizzata da forte mal di testa, disturbi visivi, nausea, vomito o perdita di coscienza.

Nei casi più importanti spesso è indicato intervenire chirurgicamente per asportare e sostituire il tratto di arteria colpito dall'aneurisma.

Foto: file404 / 123RF Archivio Fotografico

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Salute e benessere
SEGUICI