Come prevenire e curare la candida

Guida Guida

È la più comune delle infezioni femminili. Come curarla? E come prevenirla? Ecco alcuni consigli per affrontare la candida

È la più comune delle infezioni femminili. Come curarla? E come prevenirla? Ecco alcuni consigli per affrontare la candida

È la più comune delle infezioni femminili: la candida. Si tratta di un'infezione da fungo che copisce l'apparato genitale femminile, comune tra le donne in età fertile e che nel corso della vita si può ripresentare più volte. Non è una patologia rischiosa ma particolarmente fastidiosa. Ecco come curarla e come prevenirla

La candida si manifesta con prurito associato a bruciore e perdite. Nelle forme più acute, si possono avere delle chiazze rosse che si estendono alle cosce, alle natiche e alla base della schiena

Altri sintomi: affaticamento, gonfiore di stomaco, irritazione intestinale, dolori muscolari, perdita d'interesse sessuale.

Circa il 75% delle donne affronta questo tipo di patologia almeno una volta nella vita. Nel 90% dei casi la candida è causata da un fungo denominato Candida Albicans ma sono in aumento le infezioni causate da altre specie della stessa famiglia e le infezioni miste, provocate da funghi e batteri contemporaneamente.

La vulvovaginite da candida è un'infezione di origine endogena (nasce dallo stesso organismo). Le cause più frequenti riguardano l'abbassamento delle difese immunitarie determinato ad esempio, da vaccini, assunzione prolungata di farmaci, terapie cortisoniche, decorso di una malattia debilitante.

Un'altra causa è la cattiva alimentazione: diete squilibrate, ricche di zuccheri raffinati e povere di vitamina A, C, beta-carotene e zinco che sono sostanze regolanti per il sistema immunitario.

Alterano l'ecosistema vaginale alcune abitudini personali che possono essere causa di infezioni: biancheria intima sintetica o stretta,  prodotti per l'igiene intima sbagliati, cloro delle piscine. Anche lo stress può causare la comparsa della candida.

In presenza di sintomi della candida, è opportuno rivolgersi ad un ginecologo. Il ricorso a cure fai da te può peggiorare la situazione favorendo la comparsa di "recidive".

Come si cura la candida?

  • Dopo una visita il ginecologo prescriverà una terapia locale con ovuli antifungini, creme vaginali o lavande a base di antimicotici da utilizzare per un periodo variabile da tre a sette giorni
  • Non esistono particolari avvertenze da segnalare nei periodi di terapia, ma sarebbe opportuno astenersi dall'avere rapporti sessuali durante il trattamento.

 

Come prevenire la candida?

  • rispettando le norme igieniche personali
  • usando prodotti per l'igiene intima (saponi acidi) delicati e non profumati; evitare spray e lavande che riducendo le secrezioni vaginali, alterano l'ambiente e possono facilitare l'insorgere dell'infezione
  • curando l'alimentazione: limitare i dolci, mangiare frutta e verdura, consumare yogurt e fermenti lattici.

E' utile indossare biancheria intima di cotone che non intrappola l'umidità. Evitare indumenti sintetici (nylon, microfibra) e abiti troppo stretti. Per chi frequenta abitualmente la piscina, è indispensabile dopo il bagno cambiare il costume con indumenti asciutti.

Salute e benessere
SEGUICI