Cistite: i rimedi naturali per curarla

Guida Guida

La cistite è un disturbo molto fastidioso che colpisce principalmente le donne. Ecco i rimedi naturali per curarla al meglio. 

La cistite è un disturbo molto fastidioso che colpisce principalmente le donne. Ecco i rimedi naturali per curarla al meglio. 
Ti potrebbero interessare

La cistite è un’infiammazione della vescica. Se il disturbo si estende anche nelle vie urinarie, tuttavia, si definisce uretrocistite.

Questa patologia si manifesta con un fastidioso e frequente stimolo di urinare, associato spesso a bruciore e a dolore addominale. In forma lieve può durare alcune ore, se accentuata può protrarsi per giorni.

Le cause alla base dell’infiammazione possono essere diverse: allergie alimentari, cattiva alimentazione, idratazione insufficiente, ma anche ipersensibilità farmacologiche o eccessive stimolazioni durante i rapporti sessuali.

Generalmente provocata dal batterio Escherichia coli, colpisce principalmente le donne e solo in numero inferiore gli uomini.

Se la cistite si presenta con una certa frequenza, se ci sono tracce di sangue nelle urine o alterazioni della temperatura, è bene consultare il proprio medico di fiducia. Davanti ad un episodio sporadico e di lieve entità, invece, si può ricorrere all’utilizzo di rimedi naturali per lenire i sintomi e curarla.

La tisana alla malva è un vero toccasana contro questa infiammazione. Berne lentamente 600/700 ml favorisce la diuresi e, di conseguenza, anche l’eliminazione dei germi responsabili.

cistite

In caso di cistite si dovrebbe evitare di mangiare agrumi, frutta acida, carne, uova, pesce, formaggi e cibi piccanti. È sconsigliato anche l’utilizzo dell’aceto come condimento.

Tè e caffè andrebbero sostituiti con acqua naturale o centrifugati freschi di frutta e verdura. Gli alimenti e le bevande acidificanti, infatti, aumentano il dolore durante la minzione. Anche la borsa dell’acqua calda può essere utilizzata per alleviare il dolore nella zona pelvica e lombare.

Via libera ad asparagi, prezzemolo, sedano e finocchio. Anche un infuso di ortica, inoltre, può aiutare a ripristinare i minerali persi con la diuresi. Se non si soffre di problemi di cuore o di pressione alta, infine, si può sciogliere anche un cucchiaino di bicarbonato di sodio purissimo in un bicchiere d’acqua da assumere durante la giornata.

Salute e benessere
SEGUICI