Puntura di vespa: i rimedi naturali per alleviare i sintomi

Guida Guida

Una puntura di vespa può essere molto fastidiosa. Ecco come alleviare i sintomi con i rimedi naturali. 

Una puntura di vespa può essere molto fastidiosa. Ecco come alleviare i sintomi con i rimedi naturali. 

Con l’arrivo della bella stagione, trascorrendo più tempo all’aria aperta e in mezzo alla natura, aumenta la probabilità di essere punti da insetti, api e vespe. Le punture di quest’ultime sono particolarmente fastidiose e possono addirittura causare shock anafilattico nei soggetti allergici.

Quando si viene punti da una vespa, nella zona interessata a livello cutaneo appaiono dolore, prurito, arrossamento e gonfiore. Tuttavia, qualora dovessero comparire sintomi più importanti associati anche a problematiche respiratorie, nausea o capogiri è fondamentale recarsi tempestivamente al Pronto Soccorso.

LEGGI ANCHE Allergie agli insetti: arriva la vespa aliena o calabrone killer

Dopo essere stati punti, è importante verificare l’eventuale presenza del pungiglione nella zona colpita. È bene tenere presente, inoltre, che le vespe possono pungere più volte quindi è importante allontanarsi dalla zona dove è ancora presente l’insetto.

vespa

Foto aldemarbernal / 123RF Archivio Fotografico

I rimedi naturali per alleviare i sintomi di una puntura di vespa

Dopo aver eventualmente rimosso il pungiglione, è possibile affidarsi a dei rimedi naturali per lenire la fastidiosa sintomatologia e ottenere così un immediato senso di sollievo.

I benefici apportati dal bicarbonato, ad esempio, sono innumerevoli. Sciogliendone qualche cucchiaino nell’acqua si ottiene un particolare composto che può essere applicato direttamente sulla puntura. Dopo aver atteso qualche minuto, si può procede a risciacquare la parte interessata sotto l’acqua fredda.

L’aceto e il limone hanno entrambi proprietà disinfetti e, al tempo stesso, anestetizzano il veleno. Si può versare qualche goccia direttamente sulla puntura oppure si possono applicare degli impacchi sulla zona con un fazzoletto o con un batuffolo di cotone.

Le patate contengono amido e applicate crude aiutano a ridurre naturalmente l’arrossamento e il gonfiore. Può essere utile, inoltre, anche tritare del basilico fresco direttamente sulla pelle per offrire un sollievo immediato al fisico.

Pezzetti di aglio e cipolla, infine, possono essere strofinati sulla puntura o tritati finemente sulla parte interessata per disinfettare la zona e lenire l’arrossamento. In tal caso è consigliabile utilizzare un fazzoletto che tenga aderente il composto alla pelle.

Foto di apertura ginasanders / 123RF Archivio Fotografico

Salute e benessere
SEGUICI