Capelli, attenzione allo stress: scatena l'alopecia areata

Guida Guida

Anche lo stress può portare all'alopecia areata. Scopri come affrontare il problema! 

Anche lo stress può portare all'alopecia areata. Scopri come affrontare il problema! 

L'alopecia areata è un problema che può riguardare chiunque. Le donne, però, sembrano correre qualche rischio in più.

In genere colpisce già nei giovani, principalmente come conseguenza di malattie autoimmuni, intolleranze alimentari e malattie infiammatorie.

I disturbi fisici non sono però l'unica possibile causa di questo problema.

Anche lo stress può causare alopecia

A sottolinearlo è il presidente dell’International Hair Research Foundation, Fabio Rinaldi, secondo cui la percentuale di popolazione che ha a che fare con questo problema è aumentata sensibilmente da quando si è instaurata una situazione di sofferenza psicologica ed economica costante.

Ormai”, spiega l'esperto, “è innegabile che questa grave situazione di disagio stia cambiando le patologie della pelle e sia alla base di diverse forme di alopecia areata”.

Un esempio di quanto lo stress possa incidere sulla caduta dei capelli arriva da uno studio condotto dallo stesso Rinaldi.

Secondo i suoi risultati lo stress associato ai cambiamenti del ritmo circadiano – l'orologio biologico interno all'organismo sincronizzato con le ore della giornata – incide sulla caduta dei capelli per il 25%.

A correre più rischio è chi lavora su turni notturni o svolge lavori particolarmente pericolosi, associati a tensioni maggiori

Come far fronte al problema?

Fra le opzioni a disposizione sono incluse:

  • l'uso di fattori di crescita sintetici, di cortisone o di farmaci specifici;
  • cambiamenti alimentari, utili quando il problema è associato a un'intolleranza;
  • la terapia a base di plasma ricco di piastrine, approccio rigenerativo che promette di promuovere la ricrescita dei capelli e di aumentarne la densità.

Rinaldi ricorda che il problema non deve mai essere affrontato banalmente. “La diagnosi”, sottolinea l'esperto, “deve essere accurata”.

Per questo per identificare l'approccio più adatto al problema è fondamentale rivolgersi a un dermatologo per identificarne la causa.


Foto: @ bichxa - Flickr
Fonte: International Hair Research Foundation 

Non solo capelli

Spesso l’alopecia areata è associata a problemi alle unghie e a malattie della pelle, ad esempio la dermatite atopica, quella da contatto o la vitiligine. Inoltre può comparire insieme a malattie a base autoimmune come la celiachia, il morbo di Crohn e l’artrite reumatoide. 

Salute e benessere
SEGUICI