Colpo di fulmine: come passare all’azione

Guida Guida

In metro, al supermercato, per strada. Ecco come attaccare bottone con chi ti ha colpito.

Hai presente quando vedi qualcuno e ti scatta qualcosa dentro? Del tipo: “caspita ma quanto mi piace!”. Bene, si chiama colpo di fulmine e funziona più o meno così. Ti “colpisce” all’improvviso e dura poco: il tempo di rendertene conto e l’altro se ne è già andato. Perché, in genere, il colpo di fulmine si vive in uno spazio temporale brevissimo. Come quello che passa tra una fermata della metropolitana e l’altra.

- Mi sono innamorata di un tipo in metro!

- E...?

- Eh, è sceso a Zara.

Hai talmente poco tempo a disposizione che, puntualmente, finisci col farti scappare chi ti ha colpito. Ecco qualche consiglio per attaccare bottone e vedere come va. In metropolitana, in negozio, al supermercato, per strada: non importa dove sei ma cosa fai.

Per prima cosa usa lo sguardo: così lo agganci e gli fai intendere che sei incuriosita

Se vedi che si gira dall’altro lato, ti consiglio di cambiare visuale e di guardare altrove: probabilmente non è interessato. Se invece abbassa lo sguardo imbarazzato o ti guarda con la coda dell’occhio, sei su un terreno fertile.

Avvicinati e chiedi un’informazione

L’informazione deve essere contestuale al luogo in cui ti trovi. Se sei in metropolitana, chiedi informazioni sulle altre linee urbane. Se sei in negozio, puoi fingere di averlo scambiato per un commesso. Se è proprio un commesso, puoi chiedergli dove sono i camerini e cosa ne pensa dei due vestiti che hai in mano. Se invece si tratta di un passante per strada puoi fermarlo e chiedergli dove si trova una "X via".

Se vuoi essere più simpatica e fare colpo anche con le parole, puoi poi sviluppare la conversazione facendo leva su domande più originali

“A te è mai capitato di sbagliare direzione in metro?” puoi chiedergli, ridendo. “Sai che una volta ho confuso le taglie europee con quelle americane e ho comprato 5 vestiti della misura sbagliata?”. O, ancora, se sei per strada “Non è che per caso conosci una buona gelateria da queste parti, dove hanno il gelato alla mandorla?”. In base a come risponderà, potrai dedurre quanto sia interessato.

Per finire resta l’ultima mossa: scambiarsi il contatto

Perché, se veramente ti ha colpito, non puoi lasciare alla sorte il potere di farvi rincontrare oppure no. Sei tu responsabile di ciò che prendi e di ciò che lasci andare. Usa il fatto di avere pochissimo tempo a disposizione come leva per eclissarti dalla vergogna nel caso lui ti risponda di no, o ti guardi in modo strano.

“Posso lasciarti il mio numero, ti va?”

Se lui ha un nome strano e raro, tipo Ermenegildo, ti va ancora meglio: puoi evitare di essere così diretta e cercarlo poi su Facebook. Può essere una buona via per scoprirsi ma non più di tanto. A volte la seconda occasione devi crearla tu: evviva i fulmini da cogliere al volo.

>>> LEGGI ANCHE:
Il colpo di fulmine esiste: lo dice la scienza
Cosa fare se lui è sposato
Come fare il primo passo

Foto @ bellastudio | Fotolia.com

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Amore e coppia
SEGUICI