Frutta di stagione: cosa comprare e mangiare a giugno

Guida Guida

Pesche, albicocche, ciliegie, frutti di bosco e tanto altro: scopri quali sono i frutti tipici del mese di giugno da gustare in qualsiasi momento della giornata.  

Con l’avvicinarsi dell’estate, cresce la possibilità di consumare frutta fresca e gustosa: i frutti che si possono mangiare a giugno sono coloratissimi e dolci.

La frutta di stagione che si può comprare e gustare a giugno è varia e abbondante: si va dalle vellutate albicocche alle profumate pesche, dalle ghiotte ciliegie ai dissetanti meloni.

La frutta di stagione che si può consumare a giugno non solo gratifica il palato con la sua freschezza e dolcezza, ma aiuta anche a mantenere il giusto livello di idratazione dell’organismo, grazie all’elevato contenuto di acqua.

Albicocche, ciliegie, susine, pesche, banane, pesche noci, prugne, nespole, amarene, angurie, meloni, fichi, frutti di bosco, more, ribes, kiwi, fragole, uva spina, limoni, mele e pere abbondano con copiosità sulle bancarelle dei mercati e sulle tavole.

Diuretiche, lassative e depurative, le pesche sono disponibili per tutta l’estate: ne esistono di tante varietà, da quelle a pasta bianca a quelle a pasta gialla, con la buccia delicatamente vellutata oppure liscia.

La pesca è un frutto dolce, carnoso e molto rinfrescante dato l’elevato contenuto di acqua: le pesche e le pesche noci piacciono a tutti e hanno un buon contenuto di vitamina A e C.

Altro frutto per eccellenza di giugno è l’albicocca, ricca di vitamina A, B, C e carotenoidi tutti elementi essenziali per la pelle e per agevolare l’abbronzatura.

Questo frutto che deperisce in brevissimo tempo, ha un elevato contenuto di magnesio, potassio, calcio e ferro, non a caso viene consigliato per chi soffre di anemia.

In questo periodo si possono consumare anche i lamponi, le more e i mirtilli: frutti delicati e nutrienti, belli da vedere e buoni da gustare.

I lamponi sono ricchi di vitamina C e A, potassio, magnesio, calcio, fibre e acido folico: sono utili contro le infiammazioni articolari e per chi soffre di reumatismi per le loro virtù diuretiche e toniche.

Le more sono ricche di vitamina C, vitamina E, acidi organici, fibra, potassio e manganese e, grazie all’azione antiossidante, contribuiscono a difendere l’organismo dai radicali liberi.

Anche i mirtilli sono ricchi di virtù: contengono vitamina A e C, acido citrico, fosforo, calcio e manganese, tutti elementi che contribuiscono a rinforzare i capillari di gambe e viso.

Tipiche di giugno sono anche le ciliegie, un gustoso frutto depurativo, disintossicante, antireumatico e antiossidante. Ricche di vitamina C e A oltre che di vitamina B e PP, le ciliegie sono piene di sali minerali, come magnesio, potassio, calcio, ferro, fosforo e sodio.

foto © kate_smirnova - Fotolia.com

>>>LEGGI ANCHE:
Come fare un succo di albicocche e carota
Come fare il semifreddo alle pesche

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Ecologia e ambiente
SEGUICI