Guida allo svezzamento: la pappa a 7-8 mesi

Guida allo svezzamento: la pappa a 7-8 mesi. Siamo alla terza fase dello svezzamento. Segui i consigli della nutrizionista e scopri come cambia la pappa per il tuo bambino di 7-8 mesi.

A domanda... risposta

Quando inizia la terza fase dello svezzamento?
Intorno al 7° - 8° mese di vita. In questa fase vengono introdotte molte novità, sia perché cambia la consistenza della pappa, sia per gli alimenti nuovi che vengono proposti al bambino.

Quali alimenti vengono introdotti in questa fase?
Il grano, il pesce, la carne rossa, lo yogurt e le verdure a foglia.

E in termini di consistenza, cosa cambia?
Le pappe si fanno via via più dense. Inoltre, cambia la granometria, vale a dire che dalle farine di tapioca, di avena, di riso, si passa alle pastine, che presentano una granatura maggiore.

Non è più necessario preparare il brodo vegetale?
Sì, il brodo vegetale rimane la base della pappa, che verrà ora arricchita di verdure, come gli spinaci, le erbette, le coste e le verdure a foglia verde in generale. Si può aggiungere del pesce, che abbia un contenuto in grassi limitato, come la trota, l'orata, la cernia, la sogliola, la platessa. Si può utilizzare pesce fresco o surgelato, ma nel primo caso è importante saperlo riconoscere e in caso di dubbio sulla freschezza del pesce, meglio ricorrere a quello surgelato. Dovrà essere omogeneizzato o frullato insieme agli altri ingredienti.

E la carne rossa?
Come per le carni bianche, in fase iniziale si può pensare di scegliere l'omogeneizzato liofilizzato da aggiungere alla pappa. Se si opta per la carne fresca, in fase iniziale si consiglia di utilizzare solo il brodo di carne per preparare la pappa e non la carne, che verrà data successivamente sempre frullata.

Ho sentito pareri discordanti sull'uovo...
Alcuni pediatri consigliano l'uovo, in realtà solo il tuorlo, già in questa fase. Osservando lo sviluppo esponenziale di allergie nei bambini, si consiglia di rimandare ulteriormente l'inserimento dell'uovo nella dieta, verso gli 11 - 12 mesi.

Perché si introduce lo yogurt?
Lo yogurt naturale, senza zucchero, addolcito con miele o marmellata di buona qualità, o con un'aggiunta di frutta fresca omogeneizzata o frullata, va a costituire un pasto vero e proprio, anche se uno dei minori. Potrà andare a sostituire, per esempio, il latte a colazione o nella merenda.

Ricapitolando...
Direi che si può seguire questo schema generale:
brodo vegetale: sempre;
verdure: sempre;
cereali: sempre;
una fonte di proteine: carne o pesce
frutta: potrà essere ampliata, prestando, però, sempre molta attenzione alle reazioni dei bambini, a livello di pelle, di feci ecc.
pasti: pappa del pranzo, pappa della sera, colazione e merenda (costituite dal latte materno o di formula o dallo yogurt). 

Autore
Angelo Camba

Regia
Angelo Camba

Producer
Angelo Camba

Operatori
Angelo Camba
Claudio Lucca
Burak Ortahamamcilar
Paolo Pisacane

Montaggio
Angelo Camba

Esperto
Cristina Valli, nutrizionista

Si ringrazia
Scuola Materna Le Coccinelle
via Risorgimento, 16
20030 Senago (MI)

In redazione
Giulia Vacchina

Copia il codice embed
Dopo averlo selezionato copia e incolla il codice embed nelle tue pagine.
Ti potrebbero interessare...
  • Ecologia e ambiente
    video Mangiare verde, mangiare sano
    Quanto ci vuole per essere ecosostenibili anche a tavola? Davvero poco! Scopri i video consigli per un’alimentazione sana e sostenibile con le...
  • Bellezza e stile
    video Video rimedi anticellulite: l’alimentazione
    Video rimedi anticellulite: l’alimentazione. Guarda le nostre video guide e scopri l’alimentazione corretta per sbarazzarsi rapidamente...
  • Salute e benessere
    video Igiene orale: alimentazione e cura dei denti
    L’alimentazione è fondamentale per avere bocca e denti sani. Consumare cibi ricchi di vitamine e sali minerali è importante al...
Facebook page
Twitter
Google+ page
Pinterest
Instagram