Eliminare il tatuaggio dalla pelle: quando la coppia scoppia

Guida Guida

Finisce una storia d’amore e spariscono i tatuaggi di coppia. Ma come cancellarli? Ecco tutto quello che c’è da sapere!

Finisce una storia d’amore e spariscono i tatuaggi di coppia. Ma come cancellarli? Ecco tutto quello che c’è da sapere!

Se provate a fare una ricerca sul web noterete che si trovano migliaia di idee per nuovi tattoo o indicazioni precise e dettagliate su quali sono i tatuaggi che oggi vanno di moda, ma se ci fate caso non è mai ben chiaro qual è l’iter da seguire quando si vogliono eliminare.

Tatuaggio di coppia: che fare se l'amore finisce?

In genere i tattoo dedicati alla famiglia sono i “più sicuri” e destinati a durare per una vita intera, ma quando si opta per i tatuaggi di coppia e poi ci si lascia capita di voler cancellare quel simbolo di un amore ormai finito e che il più delle volte fa soffrire.

Quando una coppia scoppia, per superare il “trauma” e cercare di andare avanti, spesso la prima cosa che si vuole fare è cancellare ogni ricordo dell’ex partner e per farlo completamente anche il tattoo deve sparire.

Come cancellare ogni traccia dei tatuaggi di coppia? Ecco tutto quello che c’è da sapere!

Come eliminare il tatuaggio di coppia quando ci si lascia

Foto: Jozef Polc © 123RF.com

Di sicuro uno dei metodi migliori per cancellare un tatuaggio è il laser che consente di eliminarne ogni traccia andando ad agire direttamente sui pigmenti e senza rovinare la pelle.

In genere per eliminare un tattoo servono dalle 3 alle 4 sedute, ma non esiste una regola generale e possono servirne di più. Molto dipende dal tipo di tatuaggio che sia ha, dalla sua grandezza, dai pigmenti che sono stati utilizzati quando è stato fatto e dai colori scelti.

Altra cosa importante da sapere è che tonalità come il nero, il blu e il rosso risultano le più facili da cancellare; mentre colori come il verde e il giallo tendono a creare qualche problema in più e possono richiedere qualche seduta in più per una loro completa eliminazione.

Il procedimento è molto semplice: prima della rimozione del tattoo, viene applicata sulla zona da trattare una crema anestetizzante e poi si procede con il laser. Dopo la seduta viene applicato per qualche minuto un po’ di ghiaccio, in modo da scongiurare la comparsa di gonfiori e rossori e se necessario può essere utile anche l’applicazione di un leggero strato di crema lenitiva.

L’unica precauzione da avere dopo essersi sottoposti alla seduta è quello di non esporre la zona al sole e di proteggerla a dovere con una protezione solare ad alto fattore di protezione.

In ogni caso, se si hanno ancora dubbi, basta rivolgersi a un centro specializzato per non correre rischi inutili e conoscere nei minimi dettagli l’iter da seguire.

Foto apertura: belchonock © 123RF.com

Bellezza e stile
SEGUICI