Faccette dentali: cosa sono, quanto costano, le controindicazioni

Guida Guida

Tutto quello che serve sapere per correggere il proprio sorriso con le faccette dentali.

Tutto quello che serve sapere per correggere il proprio sorriso con le faccette dentali.
Ti potrebbero interessare

Fino a poco tempo fa per avere un sorriso a dir poco perfetto bisognava affidarsi alle mani del chirurgo e sottoporsi a delle operazioni piuttosto invasive. Ma da qualche tempo a questa parte, grazie anche alle innovazioni in campo odontoiatrico, basta molto meno per raggiungere l’obiettivo senza neanche troppi sforzi. Altro che sorriso senza denti o denti rifatti!

Bastano le faccette dentali per avere un sorriso impeccabile senza dover necessariamente limare i denti o optare per interventi troppo dolorosi.

Cosa sono le faccette dentali 

Piccoli rivestimenti in porcellana o ceramica da applicare sui denti, le faccette dentali sono un ottimo strumento per camuffare la forma irregolare dei denti, coprire eventuali macchie e nascondere altri piccoli difetti. Molto utili anche per chi ha i denti piccoli, le faccette vanno a rivestire completamente la superficie del dente, senza rovinare lo smalto e soprattutto senza bisogno di ricorrere all’anestesia.

Faccette dentali: quanto mi costano

Quanto costano? Le variabili da considerare sono diverse. Innanzitutto il prezzo varia a seconda che si tratti di faccette dentali definitive o provvisorie e poi tutto dipende dalla qualità delle faccette che si utilizzano, dal numero di denti da rivestire, dallo studio dentistico scelto e così via. In linea di massima, l’applicazione realizzata da un professionista può richiedere un costo che varia dai 500 ai 1000 €; mentre per l’acquisto di faccette dentali provvisorie, che si trovano facilmente in farmacia, bisogna mettere in preventivo non più di 10 €.

Faccette dentali provvisorie e definitive: la differenza 

Foto: Viktoria Ovcharenko-123RF

A differenza delle faccette dentali definitive, che vengono applicate da un professionista, sono ad altissima resistenza e assicurano un risultato impeccabile che può durare fino a 10 anni, in commercio si trovano anche delle versioni provvisorie decisamente più economiche. Sono un’ottima idea per chi non se la sente di compiere un investimento così grande e si accontenta di una soluzione temporanea, ma chiaramente il risultato non sarà lo stesso.

>>Leggi anche: "Guida alla dieta Sirt di Adele: dimagrire senza rinunciare ai cibi che più ci piacciono."

Faccette dentali: le controindicazioni

Per la verità non sono molte, ma quando si utilizzano le faccette dentali bisogna sempre mettere in conto qualche piccola controindicazione. Un esempio? Le faccette non sono indistruttibili e potrebbero danneggiarsi. Se non posizionate correttamente, potrebbero spostarsi e a lungo andare persino scheggiare i denti. Se il loro colore non viene scelto con grande attenzione, il risultato finale potrebbe essere tutt’altro che naturale e inoltre, chi ha i denti particolarmente sensibili, potrebbe riscontrare non pochi fastidi.

Le faccette dentali "estetiche" che si trovano in farmacia 

Anche se a differenza di quelle che vengono applicate da un professionista, che sono su misura e che aderiscono quindi perfettamente ai denti, le faccette dentali che si acquistano in farmacia sono comunque un’alternativa da non scartare a priori. Lo svantaggio è che non assicurano un risultato perfetto e duraturo, il vantaggio è che sono molto economiche, riescono a camuffare i piccoli difetti e grazie al loro adesivo si applicano senza troppe difficoltà. Anche solo per curiosità, una volta vale la pena provarle!

Foto apertura: Narith Thongphasuk-123RF

Bellezza e stile
SEGUICI