La carica delle over 70: Charlotte Rampling, la donna sempre aperta alla vita

Notizia Notizia

A 71 anni come a 17, l'attrice vincitrice della Coppa Volpi per il film Hannah non vuole fare da mentore a nessuno e sente che per l'amore c'è sempre tempo.

Nell’anno in cui ha compiuto 70 anni Charlotte Rampling ha risposto alla domanda di un’intervista per The Cut sul perché non avesse voglia di fare da mentore ad attrici più giovani. “Non ci penso perché io voglio spingermi fino alla fine. Non mi voglio fermare. Io non sento il tempo. Mi potete vedere e pensare: alla sua età… Ma io, da dentro, mi sento senza tempo”.

Forse è anche per questo motivo che Charlotte Rampling, l’attrice che a 27 anni fu icona di sesso e desiderio conturbante nel Portiere di notte di Liliana Cavani, superati i 70 anni sta vivendo una nuova primavera artistica e creativa. Un vero simbolo della carica delle over 70.

Solo un anno fa, nel 2016, ha ricevuto la prima nomination all’Oscar della sua carriera, come miglior attrice protagonista nel film 45 anni, di Andrew Haigh. Il film parla della rottura del legame d’amore tra due anziani coniugi quando lui all’improvviso sente emergere il dolore per una donna che amava e che perse in un incidente quando era un ragazzo.

 Charlotte Rampling

È bellissimo e dovreste assolutamente vederlo, è l’opera di un regista giovane, come giovane è il regista di Hannah, il film che le ha permesso di vincere la Coppa Volpi come miglior attrice all’ultima Mostra del cinema di Venezia.

Andrea Pallaoro, 35 anni, esattamente la metà di lei, racconta di essersi innamorato dopo averla vista in La caduta degli dei, uscito quando lui non era ancora nato. Lei si affida a questo giovane talento del cinema italiano con assoluta fiducia: a 71 anni Charlotte Rampling non ha voglia di fare da mentore a nessuno perché con i giovani ci vuole lavorare, alla pari.

Nel film è una donna il cui marito finire in carcere all’improvviso per un reato gravissimo e da quel momento deve ricostruire tutta la sua esistenza. “Il mio vissuto, il mio bagaglio di esperienze, il mio corpo è tutto questo, le donne di una certa età hanno queste forme. Sono grata al cinema italiano ed europeo che mi offre l'opportunità di portarle sullo schermo, interessanti nella vita come in sala. Il cinema di Hollywood faccia pure la sua strada puntando sulla gioventù”, ha detto presentando Hannah a Venezia.

Lo stesso giornalista di The Cut le chiese anche se fosse pronta a un nuovo amore (il compagno, il giornalista Jean-Noël Tassez, è morto nel 2015). Lei ha risposto: “L’energia è senza tempo e noi siamo energia e l’energia va avanti finché non ci schiantiamo e moriamo. Non c’è motivo che qualunque cosa non possa accaderci fino al giorno in cui moriremo, a meno che uno non si spezzi, si chiuda e decida che non succederà. Un sacco di persone lo fanno”. Lei, invece no, aperta alla vita e al cinema, a 71 anni come a a 17.  

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Bellezza e stile
SEGUICI