Carta da parati mon amour: 5 idee raffinate e creative

Classifica Classifica

Tornata di moda dopo decenni, per gli interior designer è un must del 2020. Ed è più versatile che mai. Ecco alcune idee per la tappezzeria.

Ti potrebbero interessare

Dopo il grande successo riscosso negli Anni 70, la carta da parati era scomparsa dalla circolazione e, di conseguenza, dalle case degli italiani. Considerata a lungo un elemento retrò (nel senso di 'vecchio'), persino kitsch o comunque una scelta azzardata per le mura domestiche, la carta da parati sta tornando in auge nel 2020, adorata dagli interior designer che la ritengono un must.

Carta da parati moderna: tutto quello che devi sapere

Innanzitutto è doverosa una precisazione. La carta da parati che viene utlizzata nel 2020 è molto diversa da quelle applicata sulle pareti decenni fa: la versione moderna è infatti disponibile in vari materiali, pattern e fantasie per tutti i gusti, inoltre è anche più resistente rispetto al passato e facile da lavare, nonché da sostituire quando decidiamo che è arrivato il momento di rimuovere la vecchia carta. Ecco cinque idee raffinate e creative per la carta da parati.

Carta da parati 3D

Foto: @Erroi

La carta da parati 3D riesce, con un gioco di effetti ottici, a ricreare l’effetto della visione tridimensionale, dando profondità alle pareti: per questo è particolarmente indicata per ambienti dalle dimensioni ridotte. E anche per i padroni di casa che vogliono stupire i propri ospiti.

Carta da parati floreale

Foto: @MuralsWallpaper

La carta da parati floreale può essere una scelta classica o azzardata, a seconda del motivo scelto: fiorellini per un tocco retrò ed elegante, fantasia 'jungle' per chi vuole osare. Anche lo sfondo gioca poi la sua parte. Da utilizzare con cautela. Ovvero, con l'arredamento giusto.

Carta da parati vintage

Foto: @Demart

Come abbiamo detto, la carta da parati era un must nell'arredo degli Anni 70. E una fantasia in grado di richiamare quel decennio fa sempre il suo effetto. Per dare eleganza all'ambiente si può optare per una carta da parati ancor più classica, simile a quella tipica dei palazzi signorili di una volta, con piccoli elementi in rilievo e colori tenui.

Carta da parati a righe

Foto: @ArchiExpo

La carta da parati a righe (sia verticali che orizzontali) è particolarmente versatile. Con colori forti e stacchi cromatici decisi si rivela ideale per una casa dallo stile minimalista e moderno, mentre le tonalità tenui si adattano a un'abitazione dall'arredo shabby chic. E per chi vuole osare c'è anche la carta da parati con righe oblique.

Carta da parati su una sola parete

Foto: @CoseDiCasa

Se l'idea di rivestire un'intera stanza (se non tutta la casa) sembra eccessiva, si può benissimo decorare con al carta da parati una sola parete, soprattutto se esiste il timore che la fantasia scelta possa annoiare dopo qualche tempo. La tappezzeria su una sola parete può evidenziare un particolare dettaglio, rappresentare un tocco originale o un esperimento in attesa di diffondere il pattern su più larga scala.

Foto apertura: @MondoDesign

Casa e fai da te
SEGUICI