Cos'è la pergotenda: il nuovo modo di vivere il giardino

Aperta sul perimetro o chiusa ai lati, ancorata a parete oppure autoportante: le cose da sapere su questa soluzione per l'outdoor, brevettata da Corradi. 

Aperta sul perimetro o chiusa ai lati, ancorata a parete oppure autoportante: le cose da sapere su questa soluzione per l'outdoor, brevettata da Corradi. 
Ti potrebbero interessare

Un po’ pergolato, un po’ tenda. La pergotenda è una soluzione per l'outdoor capace non solo di riparare dal sole e più in generale dagli agenti atmosferici, ma anche di dare carattere allo spazio esterno dell’abitazione, coniugando design ricercato e tecnologie d’avanguardia. Ecco le cose da sapere sulla pergotenda.

Cos'è la pergotenda o tenda pergolato? 

Il termine ‘pergotenda’ viene utilizzato per identificare in modo generico una struttura di pergolato coperta da teli retrattili. La copertura scorrevole a impacchettamento è in realtà il sistema brevettato della Pergotenda Corradi: una soluzione per l'esterno (giardino, ma anche terrazza e dehor) che può essere aperta sul perimetro o chiusa ai lati, ancorata a parete oppure autoportante, in piano o inclinata.

Tipi di pergotenda 

Da quella addossatta a quella elettrica, scopriamo nel dettaglio le varie tipologie di pergotenda.

Pergotenda addossata 

La pergotenda addossata, che di solito è la pergola da terrazzo, richiede la presenza di una parete alla quale viene ancorata la struttura portante. In piano oppure inclinata, può essere facilmente affiancata per coprire grandi superfici senza il ricorso ai pilastri intermedi.

Pergotenda autoportante 

Questo arredo da esterno può anche essere autoportante. Le pergotende non necessitano in tal caso di una parete o di un muro per l'ancoraggio: posano infatti su quattro pilastri e consentono di vivere l’outdoor tutto l'anno, se vengono completate con gli appositi sistemi di chiusura laterali.

Pergotenda motorizzata 

La movimentazione della copertura può essere sia manuale, mediante manovelle, oppure automatica. La pergotenda elettrica è estremamente pratica, perché una volta azionato il comando impiega pochi secondi per portare la copertura all’altezza desiderata. Per quanto riguarda i costi della pergotenda, la motorizzata è quella più cara. La tipologia maggiormente economica è la pergotenda addossata, che a seconda del modello va dagli 80 ai 220 euro al metro quadrato.

Serve il permesso per realizzare una pergotenda? 

Come afferma il Glossario per l’edilizia libera, per l’installazione di tende da sole non è necessario chiedere alcun permesso al Comune. E per la pergotenda? Nemmeno: in quanto struttura leggera con tende retrattili non in grado di alterare la sagoma dell’edificio (al contrario di vetri o plexiglass portati da una struttura in alluminio), si può infatti installare liberamente.  

Foto apertura: @Corradi

Casa e fai da te
SEGUICI