Il fascino senza tempo del secretaire

Un po’ scrivania, un po’ cassaforte: ha attraversato i secoli e oggi è tornato di moda. Ecco le cose da sapere su questo mobile.

Un po’ scrivania, un po’ cassaforte: ha attraversato i secoli e oggi è tornato di moda. Ecco le cose da sapere su questo mobile.
Ti potrebbero interessare

Tra i mobili senza tempo, in grado di superare indenni i secoli con lo stesso intatto fascino, c’è il secretaire. Con le sue ribalte, è un pezzo di arredamento che può essere d’antiquariato oppure in stile moderno, persino shabby: ecco le cose da sapere.

Cos’è un secretaire 

Il secretaire è un tipo di mobile composto da un corpo inferiore a cassetti o sportelli e da uno superiore costituito da un piano ribaltabile, perlopiù usato come piano per scrivere, e da una serie di nicchie e cassetti. Con lo stesso termine viene indicato anche un piccolo scrittoio con gambe sottili, corpo apribile a ribalta e cassetti.

La storia del secretaire, l’antico scrittoio 

Le origini del secretaire affondano nel XVII secolo, quando questo mobiletto veniva usato come tavolo da scrittura, nonché come piccola cassaforte: di solito era infatti dotato di uno scomparto segreto nascosto nella ribalta, dove venivano riposti oggetti personali, documenti e corrispondenza privata. Nei secoli successivi, questo tipo di scrittoio si è evoluto in mobili più elaborati e funzionali, arrivati ai giorni d’oggi.

Perché scegliere un secretaire 

Anche se ha perso la sua funzione originaria, nell’arredamento per la casa il secretaire rappresenta una delle soluzioni più interessanti: è infatti in grado di catalizzare l’attenzione degli ospiti e, da solo, di dare carattere all’intera stanza in cui è inserito.

Secretaire: questione di stile 

Lo stile di un secretaire varia molto a seconda dell’epoca a cui appartiene o alla quale è ispirato. Esaminiamo alcune tipologie.

Secretarire antico 

Dal Liberty al Regency, dall’Art Deco allo stile Impero: un secretaire antico non può prescindere dal legno e dai ripostigli segreti in cui riporre carte e oggetti personali, come si usava fare un tempo.

Secretaire moderno 

Il secretaire moderno si differenzia certamente per le linee, più essenziali; per i colori, più freddi; ma anche per i materiali: il legno ovviamente va sempre bene (magari grezzo), ma il metallo si fa notare (e apprezzare).

Secretaire shabby 

In una casa arredata in stile shabby chic, il secretaire sarà bianco decapato, rustico ma arricchito da finiture e dettagli country.

Il secretaire di Ikea

Foto: @Ikea

Anche nel catalogo di Ikea c’è un secretaire: realizzato in legno massiccio, si chiama Hemnes, è disponibile in due colorazioni (marrone-nero e bianco) e costa 199 euro. Si tratta del secretaire in versione mobiletto e non scrivania: nel corpo inferiore trovano infatti spazio due ante, mentre la parte superiore più che come scrittoio è pensato come piano per un monitor, come dimostra il sistema integrato per organizzare i cavi.

Foto apertura: Katarzyna Białasiewicz@123rf.com

Casa e fai da te
SEGUICI