special

Arredare... Con i colori!

 Non solo mobili e suppellettili! Per arredare casa facciamo leva sui colori! La cromoterapia ci aiuta a capire come fare le giuste scelte in base alla funzione di ogni stanza della nostra abitazione!

Vai allo speciale
Arredamento

Come arredare con il colore verde

Il colore verde, negli ultimi tempi, è diventato un vero e proprio must tra gli arredatori che lo scelgono sempre più, preferendolo ad altri colori.

Il colore verde, negli ultimi tempi, è diventato un vero e proprio must tra gli arredatori che lo scelgono sempre più, preferendolo ad altri colori.

Il verde oggi è un colore molto popolare che, rappresenta l’armonia, la quiete e la fertilità: se desideri usarlo per arredare casa hai a disposizione una vasta gamma di tonalità.

Il verde, colore secondario, nato dall’unione dei primari giallo e blu, può spingersi fin verso gli estremi dello spettro cromatico: dalle tonalità giallastre, imprevedibili e non sempre facili da usare, a quelle più cupe ideali per dare carattere e calore ad un ambiente.

La gamma cromatica dei verdi spazia dalle sfumature più chiare del sedano e del pistacchio ai toni vividi del verde mela e del verde pisello passando per il verde salvia, il verde oliva, il muschio, il pino, il giada, il lime e via dicendo

Sarebbe meglio utilizzare una somma di sfumature piuttosto che una singola tinta: pensa solo al verde del tuo giardino, le sfumature delle piante, dell’erba, delle foglie sono molteplici e regalano un effetto dinamico, ecco perché ti conviene accostare tra loro diverse nuances di verde.

Il verde si abbina con successo a tutte le tonalità del legno: il verde mela ad esempio si sposa bene a mobili color moka e mogano, il verde acido invece al rovere, al pino e al wengé. Inoltre il verde si abbina bene al bianco avorio, al rosso arancio, al marrone cremi e al rosa: se vuoi ricreare un effetto molto naturale associalo ai colori della terra come l’ocra o il terra di Siena bruciata.

I verdi donando un tocco di glamour in qualsiasi ambiente vengano usati ma sono soprattutto adatti ai salotti, alle sale da pranzo, alle camere da letto e ai bagni per via del loro influsso rilassante: ad esempio nelle zone dove studi o lavori sono ideali i verdi scuri poiché meditativi e riposanti.

Evita tonalità acidule, come il verde mela e il verde lime, in bagno o in cucina, perché conferisce alla pelle un colorito spento ma piuttosto preferisci un verde pera chiaro che è più rilassante oppure usali su piccole porzioni.

Il verde sedano è una scelta elegante per gli infissi e per le porte, sia d’ingresso che interne, specialmente se abbinato ad un verde più intenso o a componenti d’arredo in legno.

In generale laddove la luce è più intensa tendi ad adottare dei verdi blu o dei verdi freddi mentre dove c’è una luce più cupa usa le tonalità calde dei verdi terrosi.

Credit foto © astragal - Fotolia.com

Tipsby Dea

Il colore del momento

Il verde oliva è molto usato dagli arredatori per via della sua associazione con le tematiche ambientaliste ed ecosostenibili.