Come illuminare l’ingresso interno

Guida Guida

Illuminare in modo appropriato l’ingresso di casa è fondamentale per dare una buona impressione all’ospite visitatore.  

Una volta oltrepassata la soglia di casa, l’ingresso è il primo degli ambienti domestici ad accoglierci: è importante pertanto prestare attenzione oltre che all’arredamento anche al tipo di illuminazione di questa zona che è come una sorta di biglietto da visita e che ci dà un’idea di come sarà il resto della casa.

A volte l’ingresso è un locale piuttosto piccolo, privo di finestre e quindi di luce naturale, dotato di pochi mobili e di una luce diffusa forte, spesso concentrata solo su una parete, altre volte l’ingresso è unito al soggiorno o è ricavato da un angolo della zona cucina-pranzo e risulta caratterizzato da faretti alogeni incassati nel soffitto, magari ribassato, che hanno lo scopo di suggerire una sorta di diversità degli ambienti.

La tendenza attuale è quella di far risaltare il più possibili questo ambiente, spesso trascurato, e di collegarlo in modo omogeneo alle altre stanze: a tal proposito si può optare per due tipi di soluzioni impiantistiche in grado di offrire buoni risultati.
La prima soluzione consiste nel posizionare sorgenti luminose ai lati della porta di accesso, davanti a uno specchio o un quadro e vicino all’appendiabiti o al guardaroba, orientando dunque la luce su piani verticali; la seconda opzione invece comporta prevalentemente un’illuminazione, dall’alto, di piani orizzontali e cioè del pavimento e dei vari piani d’appoggio come i mobili dove si tendono ad appoggiare oggetti di piccoli dimensioni, chiavi, lettere, portaritratti ecc.


Per quanto riguarda l’illuminazione esterna alla porta d’accesso, sul pianerottolo, sarebbe opportuno evitare il formarsi di ombre che renderebbero difficile il riconoscimento dell’ospite in visita, ecco perché andrebbero posizionati punti luce in alto, ai due lati della porta, oppure al centro, frontalmente.

Eventualmente si può anche posizionare apparecchi diffusori ai due spigoli interni del soffitto e comunque mai nella parte opposta di modo che la luce illumini alle spalle l’ospite.
 

photo night has fallen via photopin.com

Pareti luminose

Per garantire una buona illuminazione diffusa prova ad usare luci indirette da parete dotate di apparecchi diffusori equipaggiati con lampade fluorescenti.
 

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Casa e fai da te
SEGUICI