Poco spazio per conservare gli oggetti? Arrivano gli "hotel delle cose"

Le case degli italiani diventano sempre più piccole. Separarsi da ciò che non utilizziamo (ma che amiamo) non è facile. Per fortuna ci sono i servizi di self-storage, come quello offerto da Casaforte.

Ti potrebbero interessare

In Italia sono già oltre 50mila le persone che si rivolgono alle aziende di self-storage per custodire le proprie cose al di fuori delle mura domestiche: un trend in costante crescita negli ultimi tempi, come testimonia il +30% registrato ogni anno nel settore degli ‘hotel delle cose’. Sicuri,economici, a metratura variabile e a misura di cliente, con servizi di assistenza e accessibilità garantita


Case più piccole: il boom delle aziende di self-storage

Gli italiani, in particolare quelli che vivono nelle grandi città, abitano in case sempre più piccole. Bilocali, soprattutto, che non offrono solai e cantine dove conservare gli oggetti, dall’abbigliamento stagionale alla cassapanca della nonna, dai quali abbiamo deciso di separarci… ma non del tutto. Si può avere necessità di un deposito per gli oggetti anche durante un trasloco o una ristrutturazione, e può capitare persino dopo un divorzio. Senza considerare che, un luogo dove riporre ciò che non usiamo, è utile anche per ragioni affettive: è normale voler conservare i ricordi e dunque non volersi separare da oggetti che per noi rappresentano qualcosa.

Cos'è l'hotel delle cose?

Per fortuna, in soccorso degli italiani da diversi anni è arrivato il self-storage, servizio che mette a disposizione di chi ne ha bisogno spazi, magazzini e box temporanei per il deposito degli oggetti. Questi ‘hotel delle cose’ offrono varie soluzioni per quanto riguarda metratura, sicurezza (solitamente sono videosorvegliati e dotati di sistemi di allarme), costi e modalità di accesso: in alcuni casi è possibile addirittura 7 giorni su 7, 24 ore su 24.

Quanto costa lasciare gli oggetti in un hotel delle cose

Se consideriamo l’offerta di Casaforte, che propone box dalla superficie minima di un metro quadrato (fino a depositi da 100 mq), il costo di un hotel delle cose parte da 1,5 euro al giorno. L’accesso è garantito 6 giorni su 7 per 12 ore al giorno, in totale autonomia e in piena privacy grazie a un codice personale. Un’altra azienda operante nel settore del deposito temporaneo è Easybox, con otto centri tra Milano, Torino, Genova e Roma.


Casaforte: il leader del mercato italiano

L’azienda leader è però Casaforte, che opera in Italia dal 2000 e oggi è presente con gli ‘hotel delle cose’ in 17 città: Bergamo, Biella, Bolzano, Brescia, Foggia, Genova, Milano (quattro strutture, di cui una a Corsico e una a Cologno Monzese), Novara, Padova, Pistoia, Roma (due), Sanremo, Torino (due), Treviso, Varese, Verona e Vicenza. Casaforte offre totale flessibilità: è infatti possibile affittare un deposito anche per poche settimane, un mese o un anno, estendendo poi la durata per tutto il tempo che serve, in base alle proprie effettive esigenze: per rientrare in possesso delle proprie cose, è sufficiente un preavviso di 15 giorni.

Casa e fai da te
SEGUICI