Piano cottura: le caratteristiche del piano a induzione

Guida Guida

Il piano di cottura a induzione viene sempre più scelto da coloro che non vogliono avere a che fare con perdite di gas e rischi scottature. 

Al giorno d’oggi sempre più persone decidono di affidarsi a piani cottura a induzione: in Italia rappresentano ancora una novità ma nel resto d'Europa si usano già da diverso tempo, soprattutto laddove gli impianti a gas vengono vietati dalle norme condominiali.

Il piano di di cottura a induzione, al contrario dei classici fornelli, non ha bisogno del gas ma funziona grazie all’energia elettrica.

Il funzionamento di un piano cottura a induzione

Con il piano di cottura a induzione i cibi vengono cotti senza fuoco o piastre roventi perché grazie all’elettricità, che attiva campi elettromagnetici, i cibi vengono cotti sui piani di cottura in vetroceramica.

Il piano di cottura a induzione riesce a cuocere i cibi senza fiamma perché l’alimentazione elettrica genera un circuito elettronico che, tramite la bobina a induzione, crea un campo magnetico capace di trasformare la forza elettromotrice in calore.

In pratica, il fondo della pentola riceve calore e surriscaldandosi lo trasmette ai cibi che si cuociono mentre il piano in vetroceramica resta freddo: in questo modo non si corre il rischio di scottarsi.

piano a induzione

Foto: raulmellado / 123RF Archivio Fotografico

Piano di cottura a induzione: velocità di cottura

Tra i pregi della cottura a indizione vi è senz’altro la velocità, infatti le pentole si scaldano molto più in fretta rispetto a quanto accade con i piani cottura a gas: si calcola che in media sì risparmi il 30% del tempo.

Infatti per portare a ebollizione una pentola con due litri d’acqua sono necessari solo 5 minuti di tempo contro gli 8 minuti di un fornello a gas.

Inoltre il calore prodotto risulta costante e omogeneo: in questo modo i cibi non si attaccano subito al fondo della pentola.

Il piano di cottura a induzione è sicuro?

Il piano di cottura a induzione è sicuro rispetto agli altri piani di cottura perché non ci sono rischi di fughe di gas ed essendo il piano in vetroceramica freddo, non si corre neppure il rischio di scottarsi, cosa che invece può accadere di frequente con la fiamma accesa.

Facile da pulire e silenzioso, il piano cottura appare quindi una soluzione vantaggiosa per chiunque voglia sentirsi più sicuro in cucina.

Foto di apertura bialasiewicz / 123RF Archivio Fotografico

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Casa e fai da te
SEGUICI