Come scegliere il miglior set di posate per la tavola

Composizione, materiale, stile, utilizzo e prezzo: ecco come acquistare il servizio più adatto alle nostre esigenze.

Composizione, materiale, stile, utilizzo e prezzo: ecco come acquistare il servizio più adatto alle nostre esigenze.

Una forchetta, un coltello, un cucchiaio e un cucchiaino, moltiplicati solitamente per 6, 12 o 18. È questa l’usuale composizione dei set di posate per la tavola, che tutti noi abbiamo nelle nostre case. Facile a dirsi, un po’ meno a scegliersi: non tutte le posate sono uguali.

Set di posate: guida alla scelta

Per scegliere il servizio migliore è opportuno valutare quali siano effettivamente le nostre esigenze: dai materiali allo stile, dal design alle occasioni d'uso, ecco una pratica guida per scegliere il più adatto.  

Composizione

Se si prevede l’organizzazione di cene per occasioni speciali che coinvolgono tutta la famiglia, meglio acquistare un set per almeno 12 persone. In un servizio, ogni elemento serve per consumare una certa tipologia di pietanze: alcuni comprendono anche altri elementi oltre ai quattro ‘classici’, come forchette per il pesce, coltelli da cuoco, forchettoni, spatole, mannaie: anche questo è un aspetto da considerare.

Materiale

La scelta del materiale è fondamentale. In linea generale, con l’acciaio inox non si sbaglia mai, in quanto è bello da vedere nelle posate, resistente ai lavaggi frequenti nonché alla ruggine. Ideale, insomma, per il set da usare ogni giorno. Le posate in argento, ottone e porcellana sono sicuramente più pregiate, ma tendono a graffiarsi o ancor peggio a rompersi, inoltre necessitano di essere periodicamente lucidate.

Foto: @Pixabay.com

Praticità

L’impugnatura delle posate deve essere comoda e maneggevole, in grado di non affaticare la mano. Ergonomica, per intenderci. Le posate in acciaio inox potranno avere manici in legno, plastica o metacrilato: in questo caso la scelta dipende dalla forma, ma anche dallo stile della zona pranzo e in particolare della tavola. Legata alla praticità è l’utilizzo: i coltelli con lama arrotondata non sono infatti adatti per tagliare la carne o la pizza. Insomma, nella scelta del servizio bisogna considerare anche che cosa mangiamo di solito.

Stile

Abbiamo già accennato allo stile come fattore fondamentale. Stile che si collega ai materiali: in una cucina rustica, non dovrebbero mancare invece posate con manico in legno, mentre in un’abitazione moderna si può optare per forchette e coltelli con impugnature di plastica colorate. Un set elegante è più adatto a una casa dall’arredamento classico e, più in generale a un utilizzo sporadico, mentre un servizio dalle linee più essenziali può essere usato a ogni pasto.

Prezzo

Un set di posate in argento è senza dubbio più pregiato rispetto a uno in acciaio inox, ma ha un costo molto più elevato. Inoltre tende a rovinarsi più facilmente e per questo necessita di manutenzione. Sarebbe dunque meglio acquistare innanzitutto un set economico (ma di qualità) per l’uso quotidiano, affiancandogli poi magari un altro servizio più costoso, con il quale valorizzare la tavola e stupire gli ospiti.

Foto apertura: @Pixabay.com

Casa e fai da te
SEGUICI