Come vendere casa

Guida Guida

Se hai intenzione di cambiare casa acquistandone una nuova, oltre ai risparmi messi da parte o ad un mutuo puoi affidarti alla vendita della vecchia casa.

Se hai intenzione di cambiare casa acquistandone una nuova, oltre ai risparmi messi da parte o ad un mutuo puoi fare affidamento sulla vendita della vecchia casa. Se sei già proprietario di un immobile e decidi di venderlo per acquistare una nuova casa potrai puntare su immobili di maggior prestigio, affrontando questa impresa con maggiori capitali e maggior serenità.

La prima cosa da capire è quanto vale l’immobile in tuo possesso: spesso si tende a sopravvalutare il proprio bene e non si è disposti a incassare di meno con il risultato che, impuntandosi, non si riesce a vendere nei tempi previsti. Per cui un elemento importante da tenere presente è il fattore tempo, sia per vendere che per trovare casa: le due date dovrebbero coincidere o comunque dovresti cercare di vendere un momento prima del nuovo acquisto, in caso contrario puoi ritrovarti senza un tetto sopra la testa.

Diversi sono i modi per farsi un'idea del valore del proprio immobile: ti puoi rivolgere all’osservatorio del mercato immobiliare che è il borsino ufficiale dell’Agenzia del territorio. In alternativa puoi provare a chiedere ai borsini delle agenzie immobiliari locali, sia nazionali (ad esempio Tecnocasa o Gabetti), sia quelli delle associazioni di categoria, sia quelli delle Borse immobiliari aperte presso la Camera di commercio.

Sempre più utile allo scopo si sta dimostrando internet: alcuni siti offrono in automatico e gratuitamente la valutazione dell’immobile, altre invece dietro pagamento compilando un modulo.

Una volta capito quello che secondo te è il valore corretto della casa, ti conviene recarti da un professionista per ottenere una perizia scritta del valore del tuo immobile

Puoi rivolgerti ad un'agenzia immobiliare, che sperando di ottenere l’incarico di vendita e la conseguente provvigione per l’acquisto di una nuova casa, potrebbe offrirti una consulenza gratuita oppure puoi recarti da un perito indipendente (un architetto o un geometra ad esempio) che ti farà una stima dell’immobile a pagamento. In entrambi i casi ricorda comunque di non rivelare il prezzo a cui sei arrivato tu: sono loro che devono dirti il prezzo da pretendere.

Ormai stabilito il prezzo puoi decidere se procedere alla vendita da solo o farti supportare da un’agenzia

Nel primo caso puoi iniziare a divulgare la voce con un semplice passaparola e mettendo un cartello “vendesi” all’interno del tuo palazzo: se ci sono vicini interessati potrai iniziare delle trattative. Dopo un discreto periodo di tempo ed esclusi i vicini, passa a divulgare la notizia prima agli abitanti della zona, ai quartieri vicini e poi via via alle città limitrofe, fino ad arrivare ad annunci su internet e inserzioni sui giornali. Durante questa fase sarai più che altro contattato da agenzie immobiliari quindi, se non vuoi cedere, dovrai tener duro e portar pazienza.

Foto © Aleksandar Mijatovic - Fotolia.com

Mettendo annunci di vendita gratuita su internet rischi che passino inosservati: forse vale la pena di spendere per annunci mirati in modo da ottener qualche contatto in più. In ogni caso nulla vieta di farsi affiancare da un’agenzia immobiliare e nel frattempo portare avanti da solo i tentativi di vendita.

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Casa e fai da te
SEGUICI