Come risparmiare sul pranzo di Natale

Guida Guida

Alcuni suggerimenti per risparmiare sulla spesa del pranzo di Natale in tempi di crisi. 

Il pranzo di Natale è una spesa inevitabile per ogni famiglia che rischia di trasformarsi in un vero e proprio salasso se non si presta attenzione: per evitare inutili sprechi di denaro e per non dover buttare chili di cibo nella spazzatura basta seguire alcuni semplici accorgimenti e un po’ di buon senso.
Per prima cosa cerca di festeggiare il Natale in casa anziché farlo in un ristorante: oltre a risparmiare sul servizio e sul menù potrai gestire il tuo tempo con molta più calma.
Pianifica con un certo anticipo il menù da preparare in modo da sapere con certezza cosa e quanto acquistare in questa maniera eviterai improvvisi cambi di idea con conseguente aumento della spesa finale ed eventuali sprechi.

Non aspettare l'ultimo momento per fare la spesa: oltre a fare fatica a trovare ciò che ti serve lo pagherai molto di più e non usufruirai di eventuali offerte prenatalizie.

Compra solo l’essenziale: molto meglio prendere solo ciò che serve piuttosto che esagerare correndo il rischio di avanzare un sacco di roba o peggio ancora di doverlo buttare.

Proponi ai tuoi ospiti più piatti primi che secondi e abbonda con contorni e antipasti a base di verdura: pasta e riso, oltre a offrire una sensazione di sazietà costano decisamente meno rispetto a carne o pesce, inoltre le verdure sono più economiche e non appesantiscono la digestione.
E’ molto meglio concentrarsi su prodotti di stagione piuttosto che sulle primizie: tutto ciò che non è di stagione ha un ridotto tempo di conservazione, inoltre, comporta una lunga filiera del trasporto che fa lievitare il prezzo.
A dolci eccessivamente elaborati e farciti prediligi dolci semplici e genuini come i classici panettoni e pandori da guarnire con panna o crema di cioccolato fatti da te: il panettone e il pandoro di pasticceria sono più costosi delle marche che trovi in qualsiasi supermercato.
Infine, per il brindisi, invece di comprare bottiglie di champagne francese, punta su spumanti nazionali: quanto a qualità non hanno nulla da invidiare allo champagne e in più hanno un prezzo inferiore.

Foto © PhotoSG - Fotolia.com

Occhio alle scadenze

Controlla sempre la data di scadenza dei prodotti acquistati per evitare di ritrovarti con cibi che scadono nel giro di pochi giorni. 
 

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Casa e fai da te
SEGUICI