Come coltivare la zucca di Halloween in giardino

Guida Guida

Buona e bella: la zucca è il frutto autunnale per eccellenza, perfetto per creare decorazioni per Halloween e preparare piatti gustosi. Ecco come coltivarla a casa.

Halloween si avvicina, e con lui il momento di intagliare terrificanti zucche la cui delicata polpa arancione potrà poi essere usata per preparare anche gustosi manicaretti. La zucca, infatti, è uno degli ortaggi autunnali per eccellenza, ottima per preparare zuppe, vellutate, torte salate e dolci e molti altri piatti con cui imbandire la tavola agli inizi della stagione più fredda. Non sempre però è possibile (né comodo) acquistare zucche di qualità, a meno di non avere un mercato vicino casa, e una buona idea per chi ha il giardino può essere quella di coltivare la zucca direttamente nel proprio terreno.

Come coltivare la zucca

Chi non è appassionato o esperto di giardinaggio non deve preoccuparsi: coltivare la zucca di Halloween in giardino non è poi così complicato, e visto che la stagione è ormai entrata nel vivo, tanto vale acquistare ancora per quest’anno l’allegro ortaggio arancione e iniziare a predisporre la coltivazione per il prossimo.

Per Halloween vi consigliamo di coltivare una varietà di zucca gigante, come ad esempio le Atlantic Giant.

 

La zucca dal canto suo vi “aiuterà”, essendo un ortaggio in grado di crescere in qualunque tipo di terreno (persino in vaso) e richiedendo temperature comprese tra i 10 e i 25 gradi, un range piuttosto ampio che consente di lasciarle sviluppare in autonomia e in libertà e di correre ai ripari soltanto in caso di caldo o freddo estremi.

Per coltivare la zucca l’ideale è scegliere un terreno a medio impasto, soffice, molto ben drenato e ricco di sostanze organiche che la pianta utilizzerà per crescere al meglio. La semina va fatta in primavera, quando le temperature sono miti, sfruttando buche ben distanziate l’una dall’altra per evitare che le zucche si sovrappongano durante la crescita e possano svilupparsi il più possibile. In ogni buca inserite dai 3 ai 5 semi, ricoprite con il terriccio e lasciate almeno 4-5 cm tra l’una e l’altra.

Come curare la zucca

Una volta che le piantine hanno iniziato a spuntare, innaffiatele mattina e sera e fate attenzione alla manutenzione: zappa e rastrello sono fondamentali per eliminare piante infestanti e per togliere quelle già deboli, in modo da mantenere in ogni buca soltanto le piante che crescono più forti e vigorose. Il terreno può essere concimato con letame o compost, e le foglie vanno periodicamente potate per aiutare la pianta a crescere più forte.

>>>LEGGI ANCHE: Come coltivare i funghi porcini

I primi frutti inizieranno a vedersi alla fine dell’estate: prevedete solo due o tre zucche per pianta per ottenere gli ortaggi migliori, e raccoglietele tra settembre e novembre, evitando di lasciarle esposte al freddo. Un metodo infallibile per capire se è pronto? Battete con le nocche sulla buccia, se il suono che la zucca rimanda è vuoto, è arrivato il momento di raccoglierle!

Come coltivare la zucca in vaso

Non avete a disposizione un giardino ma non volete rinunciare alle vostre zucche bio? Niente paura: basta procurarsi un vaso molto grande da sistemare sul terrazzo, ridurre il numero di buche e lasciare massimo 1-2 frutti per piantina, che non dovrebbero comunque essere più di tre viste le dimensioni della zucca. Il procedimento per la coltivazione, poi, è lo stesso.

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Casa e fai da te
SEGUICI